Riparte il concorso dei presidi: immissioni in ruolo di oltre 2mila dirigenti

Venerdì 12 Luglio 2019
Riparte il concorso dei presidi. La sesta sezione del Consiglio di Stato ha sospeso con effetto immediato la sentenza del TAR del Lazio che aveva, una settimana fa, annullato le correzioni dei compiti. Ha prevalso, in questo caso, “l’interesse pubblico alla tempestiva conclusione della procedura concorsuale “.

I tempi per le immissioni in ruolo di oltre 2mila dirigenti sono stretti. Ora devono essere fatte le graduatorie per consentire ai nuovi dirigenti di entrare in servizio. Il Consiglio di Stato non è entrato nel merito di quanto deciso dal Tar e non ha affrontato il nodo delle incompatibilità di alcuni membri della commissione. L’udienza di “merito “ è fissata per il prossimo 17 ottobre. Soddisfatto il ministro dell’istruzione Marco Bussetti: "Bene la sospensiva, ora andremo avanti con la procedura”. Ma il caso non è definitivamente chiuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA