Scuola Superiore a Napoli, ecco il vertice: Giordano, Nicoletti e Recinto

di Maria Pirro

  • 71
L'oncologo Antonio Giordano, impegnato nella ricerca scientifica tra Napoli e Filadelfia, direttore dello Sbarro Institute e docente all'Università di Siena. Il chirurgo plastico Giovanni Francesco Nicoletti, prorettore vicario alla Vanvitelli ed ex assessore alla Provincia di Caserta. E l'avvocato Giuseppe Recinto, professore di istituzioni di diritto privato alla Federico II. Due medici e un giurista, dunque, entrano nel comitato ordinatore della nascente Scuola superiore meridionale con sede a Mezzocannone: li ha individuati il ministro dell'Istruzione Marco Bussetti.

L'organismo è a cinque: tre componenti scelti da Roma, uno dalla Federazione delle scuole superiori (di cui fa parte anche la Normale di Pisa dopo il dietrofront e le polemiche sulla sede distaccata prevista in città) più uno proveniente dalla Federico II, cui fa riferimento la Scuola. Ateneo che, su indicazione del consiglio di amministrazione, punta direttamente sul rettore Gaetano Manfredi.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 28 Febbraio 2019, 11:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP