Covid, maratona di preghiera non-stop in 30 santuari per il mese di maggio per la fine della pandemia

Venerdì 23 Aprile 2021
Covid, maratona di preghiera non-stop in 30 santuari per il mese di maggio per la fine della pandemia

Città del Vaticano - Arrivati alla terza ondata di Covid, con la crisi economica da affrontare più grave da quella degli anni Trenta, con già 3 milioni di morti e l'incognita della vaccinazione soprattutto nei paesi in via di sviluppo, Papa Francesco ha organizzato per il mese di maggio una maratona mondiale no-stop coinvolgendo una trentina di santuari mariani dove si preghierà ininterrottamente per la fine della pandemia. Lourdes, Fatima, Guadalupe, Pompei, Aparecida, Czestochova, San Giovanni Rotondo, Loujan. L'iniziativa parte da una idea del Pontificio Consiglio per l'Evangelizzazione che ha curato tutta la piattaforma tecnica e organizzativa visto che alle ore 18 di Roma il rosario verrà trasmesso quotidianamente sui canali web ufficiali della Santa Sede.

 «L'iniziativa coinvolgerà in modo speciale tutti i Santuari del mondo, perché si facciano promotori presso i fedeli, le famiglie e le comunità della recita del Rosario per invocare la fine della pandemia» si legge in una nota.

Trenta Santuari rappresentativi, sparsi in tutto il mondo, guideranno la preghiera che verrà aperta il primo maggio da Papa Francesco per concludersi il 31 maggio.

L'anno scorso una iniziativa simile era stata circoscritta alla Grotta di Lourdes, sulla sommità dei giardini vaticani, in collegamento con alcuni santuari, Monsignor Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la nuova evangelizzazione aveva spiegato che si trattava di un modo per tenere insieme il mondo, le famiglie, «riscoprire quanto sia importante che il rosario sia recitato anche nelle nostre case».

Ultimo aggiornamento: 15:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA