Papa Francesco, stretta anti-Covid in Vaticano: multe fino a 1.500 euro a chi non porta la Ffp2

Mercoledì 12 Gennaio 2022 di Franca Giansoldati
Papa Francesco, stretta anti-Covid in Vaticano: multe fino a 1.500 euro a chi non porta la Ffp2

Città del Vaticano – Fioccano multe salate in Vaticano a chi non porta la mascherina FFP2, a chi non rispetta la distanza di sicurezza, a chi è positivo e non rispetta l'isolamento fiduciario e viene trovato in giro, come se niente fosse. I primi giorni dell'anno il Governatorato ha firmato una ordinanza per regolare le situazioni di inadempienza. Le sanzioni previste vanno da 25 euro fino a 1500 euro. La tabella delle multe è contenuta in un decreto che porta la data del 5 gennaio, reso noto immediatamente sul sito del Governatorato, l'organismo amministrativo che grosso modo potrebbe essere equiparato ad un grande municipio e al quale spetta la cura e la vigilanza di tutto il territorio statale.

 

Bollettino Covid quotidiano o settimanale? Esperti divisi. Il governo pensa a una soluzione

 

Papa Francesco, stretta anti-Covid in Vaticano

In calce al decreto numero 468 appare una tabella che mostra la progressione delle sanzioni. Da 25 euro a 160 in caso di violazione del divieto di assembramento nei luoghi pubblici o aperti al pubblico. Da 25 a 50 se non si usano le mascherine o se vengono usate male e se non si rispetta il distanziamento sociale. La cifra sale a 160 euro se le violazioni avvengono in luogi aperti al pubblico, fino ai 1500 se si trasgredisce all'isolamento fiduciario o alla quarantena. Una postilla sottolinea che per i recidivi le sanzioni saranno raddoppiate.

 

 

 

Poco prima di Natale era stato firmato un altro decreto, il 467 che rendeva obbligatorio l'uso delle mascherine FFP2 fino al 28 febbraio in Vaticano. Al contempo si evidenziava che al di là del Tevere sarebbero state sospese le trasferte di lavoro ma soprattutto che vi era l'obbligo del Green Pass Rafforzato, sia per i dipendenti che per i visitatori dei musei vaticani o dei collaboratori esterni. 

 

I dipendenti No Vax

I dipendenti no-vax (pochi ma ci sono anche in Vaticano) che ancora non si sono vaccinati hanno tempo fino al 31 gennaio per farlo, dopodiché non potranno più accedere al luogo di lavoro e verranno considerati assenti ingiustificati con la sospensione dello stipendio per tutta la durata dell'assenza. Nel caso l'assenza si dovesse protrarre il Vaticano valuterà ulteriori provvedimenti. Insomma, Papa Francesco non scherza anche se lui -potenzialmente - è il primo trasgressore perchè non porta mai la mascherina o solo molto raramente. Anche alla cerimonia del battesimo dei bambini, domenica scorsa, è apparso senza alcuna protezione.

 


 

 

Ultimo aggiornamento: 13 Gennaio, 13:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA