Padre Adolfo Nicolas è morto a Tokyo: l'ex Papa Nero fu capo dei gesuiti fino al 2016

Mercoledì 20 Maggio 2020 di Franca Giansoldati

Città del Vaticano - E' morto a Tokyo l'ex Papa Nero, padre Adolfo Nicolas, già capo dei Gesuiti fino al 2016, quando venne sostituito con l'attuale generale dei gesuiti, il venezuelano padre Arturo Sosa. Nicolas era stato eletto nel 2008 dopo le dimissioni di padre Kolvenbach. Ad annunciare la sua scomparsa è stata la Curia Generale dei Gesuiti a Roma. La sua morte è avvenuta in Giappone, dove risiedeva da diversi anni. 

Quando fu eletto nel 2008 fece molto discutere un messaggio che l'allora pontefice Benedetto XVI inviò ai gesuiti chiedendo a tutti  una maggiore fedeltà nel «promuovere la vera e sana dottrina cattolica», della quale «la Chiesa ha ancor più bisogno oggi, in un'epoca in cui si avverte l'urgenza di trasmettere ai contemporanei, distratti da voci discordanti, l'unico e immutato messaggio di salvezza che è il Vangelo». Ratzinger aveva definito «quanto mai utile» una pubblica riaffermazione della «propria totale adesione alla dottrina cattolica» da parte della Compagnia di Gesù, in particolare su punti nevralgici oggi fortemente attaccati dalla cultura secolare, come il «rapporto fra Cristo e le religioni, taluni aspetti della teologia della liberazione e vari punti della morale sessuale, soprattutto per quel che riguarda l'indissolubilità del matrimonio e la pastorale delle persone omosessuali».

Ultimo aggiornamento: 18:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA