Nasce la piattaforma globale per insegnare ai giovani a fare rete al di là della religione

ARTICOLI CORRELATI
di Franca Giansoldati

Città del Vaticano - Nasce la prima piattaforma globale e interreligiosa dedicata all'insegnamento dei giovani, per insegnare loro l'abc della fratellanza e a fare rete. Verrà lanciata il 14 maggio 2020, in Vaticano.  Papa Francesco ha invitato i rappresentanti delle principali religioni, gli esponenti degli organismi internazionali e delle diverse istituzioni umanitarie, del mondo
accademico, economico, politico e culturale per sottoscrivere un’alleanza e tentare di ricostruire un patto educativo globale in grado di consegnare alle giovani generazioni una casa comune «solida e fraterna». L'obiettivo è ambiziosissimo.

LEGGI ANCHE...> Papa Francesco all'Europa: «Ora collaborazione tra le forze politiche, basta cultura dell'odio»

Si chiamerà «Global Compact on Education» www.educationglobalcompact.org . e servirà a suscitare una presa di «coscienza ed un’ondata di responsabilità per il bene comune dell’umanità, partendo dai giovani, per raggiungere tutti gli uomini di buona volontà». «Mai come ora - spiega il Vaticano - c’è bisogno di unire gli sforzi in un’ampia alleanza educativa per formare persone mature, capaci di superare frammentazioni e contrapposizioni e ricostruire il tessuto di relazioni per un’umanità più fraterna».

LEGGI ANCHE...> L'appello del Papa agli scout d'Europa: «Salvate il pianeta terra»

La proposta di Papa Francesco riprende e rilancia i principi che hanno sempre guidato l’azione della comunità cristiana nel suo impegno a livello formativo nelle scuole, nelle università e nei percorsi di dialogo interreligioso e interculturale.

 
Giovedì 12 Settembre 2019, 12:47 - Ultimo aggiornamento: 12-09-2019 14:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP