Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

La disperazione del piccolo imprenditore congolese rovinato dalla cancellazione del viaggio papale, «ho perso 20 mila dollari»

Mercoledì 15 Giugno 2022 di Franca Giansoldati
La disperazione del piccolo imprenditore congolese rovinato dalla cancellazione del viaggio papale, «ho perso 20 mila dollari»

Città del Vaticano «E' stato un choc. Non me lo sarei mai aspettato, ma nemmeno i miei concittadini. Siamo rimasti senza parole». Chi parla è un piccolo imprenditore congolese nei guai, Oman Ngugu la cui immagine disperata, china su decine di t-shirt con l'immagine di Papa Francesco stampata, ha fatto il giro del mondo sui social divenendo l'emblema delle tantissime persone che in Congo ora si trovano in forti difficoltà economiche perchè avevano fatto piccoli investimenti in vista del viaggio storico previsto a Kinshasa per i primi giorni di luglio. La scorsa settimana, improvvisamente, Papa Francesco ha dato ordine di cancellare il viaggio in Africa per i gravi problemi al ginocchio che lo tormentano ormai da sei mesi. Oman Ngungu alla radio Top Congo ha raccontato le sue disgrazie. In tutto ha perso 20 mila dollari che da quelle parti sono praticamente una fortuna. 

Papa Francesco: «Da vecchi bisogna avere pazienza con il proprio corpo e capire che cosa gli si può ancora chiedere»

«Avevo già stampato sulle magliette il logo del viaggio e l'immagine del Pontefice quando è arrivata la brutta notizia. Avevo, così come altri piccoli imprenditori, fatto investimenti in vista di questo appuntamento. Avevamo fatto previsioni e c'erano tante richieste. Non è per il mancato guadagno, ma per le difficoltà e la delusione». 

Domenica scorsa il Papa si è scusato con i congolesi e con i sud-sudanesi spiegando di essere stato costretto a rinviare la visita. «In effetti, alla mia età non è così semplice partire in missione! ». Poi aveva annunciato che  domenica prossima celebrerà la messa con la comunità congolese. «Porteremo Kinshasa a San Pietro. E lì celebreremo con tutti i congolesi romani, che sono tanti»

Ultimo aggiornamento: 13:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento