Pasqua, l'Olanda manda in Vaticano 50 mila tulipani e orchidee per la messa a San Pietro

Domenica 1 Aprile 2018 di Franca Giansoldati
Pasqua, l'Olanda manda in Vaticano 50 mila tulipani e orchidee per la messa a San Pietro

Città del Vaticano Un tappeto di tulipani, variopinto e allegro, sulla gradinata di san Pietro dipinge la messa di Pasqua. L'Olanda - il mercato botanico numero uno al mondo: 4,5 miliardi di euro di fatturato, il 60 % del volume globale – è lo sponsor tradizionale dell'arcobaleno di colori che ogni anno viene composto sul sagrato della basilica vaticana dai giardinieri del Papa. E' il dono che i cattolici olandesi fanno alla Santa Sede, facendo arrivare poco prima delle celebrazioni, un tir carico di bulbi, piantine, fiori. Circa 50 mila piante. Stavolta sono stati scelti soprattutto i tulipani, il simbolo dei Paesi Bassi e poi orchidee, giacinti e rose, secondo un preciso disegno simbolico che viene illustrato dagli esperti botanici olandesi.

La disposizione dei bulbi fioriti in lunghe file, che collegano la piazza all’altare, evoca l’immagine dei campi fioriti nei Paesi Bassi: 20.000 tulipani, 6.000 giacinti, 13.500 narcisi e 2.000 muscari sfoggiano la loro bellezza. Prevalgono il giallo e il bianco, i colori della bandiera della Città del Vaticano. E poi il rosso e l’arancio, il bianco e al rosa.

Ai piedi della scalinata catturano lo sguardo grandi composizioni a sfera, realizzate con 3.500 rose bianche, rosa pallido e rosa salmone. Le sfere simboleggiano l’unione dei popoli mediante i fiori. La scalinata che porta lo sguardo dei fedeli verso l’altare è addobbata con ampie bordure a semicerchio di narcisi gialli.

AI lati dell’entrata della Basilica di San Pietro sono fiancheggiati da 16 tigli fioriti allevati a colonna e 10 betulle, alte 6 metri. Gli alberi formano uno sfondo verde che mette maggiormente in risalto la vivace tavolozza di colori nella piazza, che accoglie le migliaia di fedeli che assistono alla Messa di Papa Francesco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA