Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Vaticano, prete accusato di molestie si suicida: choc in Germania. Chi era Christof May, il prete che predicava a favore dei gay

Lunedì 13 Giugno 2022
Vaticano, prete accusato di molestie si suicida: choc in Germania. Chi era Christof May, il prete che predicava a favore dei gay

Città del Vaticano – La Chiesa tedesca è sconvolta per la morte del direttore del seminario della diocesi di Limburg, il sacerdote Christof May, suicidatosi dopo essere stato accusato di molestie. La vicenda è stata ricostruita dalla agenzia cattolica KNA. May che aveva  studiato alla Gregoriana e aveva 49 anni, si è tolto la vita in seguito a una inchiesta a suo carico su presunte aggressioni sessuali. Ad informarlo di queste accuse sarebbe stato il vescovo Baetzing, presidente della Conferenza episcopale tedesca. In seguito alla conversazione, il vescovo ha sospeso il rettore dal suo ruolo che aveva dal settembre 2018. Oltre a questo gli ha tolto tutti gli incarichi al fine di poter esaminare e chiarire le accuse, in via cautelativa. Baetzing aveva voluto personalmente la conversazione e ha agito in conformità con le linee guida della Conferenza episcopale tedesca, che prevedono l'immediata sospensione dei preti accusati e la presa in carico del problema, in attesa di chiarimenti definitivi e certi.

Prete pedofilo, la diocesi chiede perizia choc in Tribunale: «Il chierichetto vittima è gay e ha provato piacere?»

Il teologo era un prelato del capitolo della cattedrale di Limburg e vicario episcopale per lo sviluppo della diocesi. Due anni fa una sua predica era diventata virale perchè aveva chiesto con forza l'apertura della Chiesa nei confronti dei divorziati risposati e delle coppie omosessuali. Nel sermone, May aveva anche criticato il fatto che le donne non abbiano ancora accesso ai ministeri ordinati. La diocesi di Limburg ha diffuso una nota, sulla sua morte: «un evento che colpisce tutti noi. Abbiamo perso un ministro pastorale impegnato e molto apprezzato».

 

Ultimo aggiornamento: 18:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA