Papa Ratzinger sta meglio e parla della malattia in una lettera

Martedì 8 Settembre 2020

Città del Vaticano - Il Papa emerito si sta riprendendo dal virus che lo aveva tanto debilitato il mese scorso, proprio a ridosso dell'agonia e della morte dell'amato fratello Georg. La sua immagine sofferente su una sedia a rotelle in aeroporto, con il volto visibilmente gonfio e rigido a causa dell'herpes nella parte sinistra, con dolori talmente forti da giustificare una massiccia terapia antibiotica, aveva colpito tutti.

Ratzinger brucia il record di longevità dei pontefici e supera persino Leone XIII
Benedetto XVI è grave: infezione al viso. Ha già indicato dove vuole essere sepolto

In quel periodo e ancora ora sono arrivate all'indirizzo del monastero Mater Ecclesiae centinaia di lettere, email, messaggi. Gente comune, vecchi amici, ma anche fedeli di varie nazionalità che hanno sentito il bisogno di fargli avere una parola di solidarietà per manifestargli vicinanza e affetto. Questa ondata di calore lo ha indotto a prendere carta e penna per rivolgere a tutti una lettera di ringraziamento nella quale parla apertamente dell'herpes zoster, il fuoco di Sant'Antonio.

Una specie di lettera "collettiva" uguale per tutti dove accenna al fastidioso herpes. La lettera è firmata dallo stesso Benedetto XVI e datata agosto 2020, Ratzinger ringrazia: «Cari amici - si legge nella lettera di cui riferisce l’Adnkronos - dopo la mia visita a Ratisbona e la morte del mio caro fratello Georg a essa di poco successiva, mi è giunto un numero tale di lettere personali che mai avrei potuto immaginare e che mi hanno profondamente commosso. Ne abbiamo contate quasi mille».

Ultimo aggiornamento: 15:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA