Fondi all'editoria, Salvini attacca Avvenire: Lega e Chiesa si sopportano sempre meno

di Matteo Salvini

l quotidiano dei vescovi, Avvenire, critica continuamente Matteo Salvini. Gli fa un’opposizione molto dura, in chiave molto Bergoglio. E ora è Salvini a criticare Avvenire, lo attacca, lo prende a bersaglio, e lo fa così. Partendo da un discorso generale, per poi arrivare al punto vero. “Parte dei contributi che oggi il governo eroga ai giornali - dice il capo della Lega a proposito dei tagli all’editoria previsto dal sottosegretario Crimi - dovrebbe essere utilizzata per chi è in difficoltà economica”. Salvini sottolinea che «nel momento in cui si chiedono sacrifici agli italiani» ci sono «130 milioni di euro dei cittadini che faticano a tirare fino a fine mese che si danno ogni anno ai giornali». «Io spero che abbia lunghissima vita - ha poi aggiunto - ma se Avvenire, tanto per fare un esempio, che è il giornale dei Vescovi, prende 6 milioni di contributi pubblici dai cittadini italiani, penso che una parte di quei soldi possano essere spesi per chi è davvero in difficoltà, o sbaglio?». Il punto è che, a parte i soldi, la Chiesa e la Lega si sopportano sempre meno.
Giovedì 20 Dicembre 2018, 11:10 - Ultimo aggiornamento: 20-12-2018 11:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-12-20 12:29:05
Ma costui ricorda quanti soldi prendeva quel giornale padano poi fallito o si sosteneva con i,49 milioni rubati????

QUICKMAP