CORONAVIRUS

Covid, scuole cattoliche in ginocchio: sempre più quelle a rischio chiusura

Giovedì 10 Settembre 2020
Covid, scuole cattoliche in ginocchio: sempre più quelle a rischio chiusura

Città del Vaticano – Negli Stati Uniti sono almeno 150 gli istituti cattolici che hanno già chiuso i battenti a causa della crisi legata al Covid. Una situazione che è stata resa nota dalla associazione nazionale di categoria (National Catholic Educational Association), secondo la quale almeno il 2 per cento su 6,183 scuole ha chiuso negli ultimi 12 mesi. Il numero delle chiusure è del 50 % più alto che in passato. In Italia la situazione non è migliore come ha segnalato a più riprese anche la Cei.

E proprio oggi si è mobilitata anche la Congregazione per l'educazione cattolica: In una lettera circolare alle istituzioni educative alla vigilia ormai della riapertura delle scuole, ha posto l'accento sulla «drammatica situazione di scuole e università cattoliche che, senza sostegno economico dello Stato, rischiano la chiusura o un radicale ridimensionamento».  Si tratta di istituzioni che, malgrado le difficoltà, continuano a porsi «a servizio della comunità ecclesiale e civile, assicurando un servizio formativo e culturale di carattere pubblico, a beneficio dell'intera comunità».

Sulla didattica a distanza, la lettera diffusa da Vatican news evidenzia che «sebbene necessaria in questo momento di estrema criticità, ha mostrato come l'ambiente educativo fatto di persone che si incontrano, interagendo direttamente e «in presenza», non costituisca semplicemente un contesto accessorio all'attività educativa, ma «la sostanza stessa di quel rapporto di scambio e di dialogo tra docenti e discenti, indispensabile per la formazione della persona e per la comprensione critica della realtà».  

Ultimo aggiornamento: 15:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA