Papa Francesco chiama Petrini il fondatore di Slow Food al sinodo sull'Amazzonia

ARTICOLI CORRELATI
di Franca Giansoldati

Città del Vaticano - Al Sinodo sull'Amazzonia che si aprirà in  Vaticano agli inizi di ottobre, tra vescovi, cardinali, suore, consultori, teologi, indigeni ci sarà anche il fondatore di Slow Food. Carlo Petrini è stato chiamato personalmente da Francesco anche se non credente per un vincolo di amicizia nato con il pontefice della Laudato Sì. Tra qualche mese uscirà anche un libro di conversazioni tra il Papa e il fondatore di Slow Food, naturalmente sui temi ambientali.

Rieti, Giornate Europee del Patrimonio: le iniziative di sabato e domenica

Come è nato il loro legame lo ha spiegato Petrini all'Adnkronos. «Due anni fa, poco prima che il Papa andasse in Perù, nella zona dell'Amazzonia di Puerto Maldonado, gli ho dato tutti i libri dei prodotti che le nostre comunità in Amazzonia difendono come presidi. Da lì è nata questa riflessione sulla situazione di questo particolare eco-sistema che ha una situazione ambientale che è un vero disastro». Petrini è convinto dell'utilità del Sinodo perchè a suo parere «squarcerà il velo dell'indifferenza sull'emergenza ambientale». 

Rieti, Forum Laudato Si': apertura con il messaggio di Papa Francesco
Sabato 21 Settembre 2019, 19:29 - Ultimo aggiornamento: 21-09-2019 19:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP