Papa Francesco alla Generazione Z: combattete il bullismo diffondendo sui social solo notizie buone

Papa Francesco alla Generazione Z: combattete il bullismo diffondendo sui social solo notizie buone
Franca Giansoldatidi Franca Giansoldati
Martedì 14 Novembre 2023, 18:14 - Ultimo agg. 18:17
3 Minuti di Lettura

Forse Tiktok tra tutti i social è l'esempio più evidente del tasso di negatività che ogni giorno viene diffusa dai ragazzi. Messaggi tesi ad evidenziare acidi sfottò, altri con sottofondi venati da bullismo, video condivisi che mettono alla berlina coetanei in un vortice capace di originare emozioni complesse, ostilità, esclusione. Senza contare che questa spirale tossica si conclude anche nel peggiore dei modi, fino ad istigare suicidi o a spingere verso sfide assurde, pericolose se non mortali. Papa Francesco in un messaggio rivolto alla Generazione Z che ha abbracciato a Lisbona, alla Gmg, ha esortato i giovani di tutto il mondo a diffondere sui social media «non solo cattive notizie» ma anche «notizie di speranza» in un momento in cui molti «sperimentano guerre, violenze, bullismo e altri tipi di difficoltà e sono afflitti da disperazione, paura e depressione». Insomma si tratterebbe di invertire la marcia perchè un mondo migliore inizia sempre dal basso, dai singoli e pure da un racconto diverso della realtà.

Papa Francesco firma la giustificazione a uno studente che ha saltato le lezioni all'università per essere al Sinodo

Nel suo messaggio per la Giornata mondiale della gioventù, che la Chiesa celebra il 26 novembre, Francesco ricorda che «la gioventù è un tempo pieno di speranze e di sogni, alimentato dalle belle realtà che arricchiscono la nostra vita».

Tuttavia, «viviamo in un'epoca in cui per molti, compresi i giovani, la speranza sembra essere la grande assente». Poi aggiunge: «Molti dei vostri coetanei che, purtroppo, subiscono guerre, violenze, bullismo e altri tipi di difficoltà sono afflitti da disperazione, paura e depressione. Si sentono come rinchiusi in una prigione buia, incapaci di vedere i raggi del sole. Lo dimostra drammaticamente l'alto numero di suicidi tra i giovani in diversi Paesi», aggiunge.

Clima, assist di Papa Francesco alla COP28 con l'esortazione green Laudate Deum, negazionisti vade retro

E «di fronte alle tragedie dell'umanità, soprattutto alla sofferenza degli innocenti», il Papa propone ai giovani di diffondere la speranza «grazie alle scelte quotidiane, molto concrete nella vita di tutti i giorni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA