Vaticano contro decisione della nave italiana di riportare in Libia i profughi salvati in mare

Città del Vaticano - I fulmini del Vaticano non si sono fatti attendere davanti alla notizia della nave italiana che ha salvato e riportato in Libia un centinaio di migranti. L'Osservatore Romano tuona: «Un fatto senza precedenti, in   violazione della legislazione internazionale che garantisce ai  migranti soccorsi in mare l’approdo nel porto sicuro più vicino. E  quelli della Libia non sono riconosciuti come tali». Inoltre,  aggiunge il giornale del Papa, «nessuno 
dei migranti riportati a Tripoli ha avuto la possibilità di chiedere   asilo come garantito dal diritto internazionale».
Martedì 31 Luglio 2018, 16:21 - Ultimo aggiornamento: 31-07-2018 17:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-08-02 17:03:30
un paese libero e democratico elegge attraverso le elezioni un governo che ne rispetti la volontà; l'italia ha eletto un governo che esegue il mandato popolare e pertanto chiunque può criticare, ma nessuno assolutamente può o deve dare indicazioni su quanto fa l'esecutivo . La chiesa è un'istituzione religiosa e tale deve rimanere nel suo ambito, può criticare liberamente ,ma se crede opportuno agire diversamente, lo faccia in tutta autonomia e la dove ritiene opportuno senza comandare o pretendere di imporre dictat ad un popolo libero.
2018-08-01 07:47:57
Affatto bene salvini, il papa seli porta al Vaticano se vuole

QUICKMAP