Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Il Rieti festeggia la salvezza. Foto. Boccolini: «L'abbiamo meritata. Futuro? Ci penserò da domani...»

Domenica 22 Maggio 2022 di Marco Ferroni
Il Rieti festeggia la salvezza. Foto. Boccolini: «L'abbiamo meritata. Futuro? Ci penserò da domani...»

RIETI – Esulta Alessandro Boccolini, a fine gara. Esulta e ne ha ben d’onde, perché al termine di una stagione complicata, travagliata e incerta fino al gol di Vittorio Attili al 90’ dell’ultima partita, ha subìto critiche, ingiurie, attacchi personali e chi più ne ha più ne metta, pagando anche (e soprattutto) colpe non sue.

 

Questa salvezza è la “sua” salvezza sportiva e al di là di quello che farà il prossimo anno, nell’almanacco del calcio rimarrà per sempre l’allenatore che ha portato in salvo il Rieti 2021/’22.

«Questa partita vale una stagione intera – ammette con un pizzico di commozione a fine gara provando a riavvolgere il nastro – L’abbiamo meritata perché nella sua complessità, siamo stati bravi a interpretarla nella maniera più giusta segnando i gol quando era il momento. Grazie ai ragazzi, al mio staff, a chi tra la dirigenza non ci ha mai mollato e un grazie a Enrico De Martino che ha fatto quello che poteva anche sopra le sue forze. Futuro? Ci penserò da domani, nel frattempo mi godo questa salvezza perché fino a oggi ero concentrato al 100% su questa partita. Una dedica? Sicuramente alla ‘brigata Inps’ con la quale mi sono sempre potuto confrontare accettando anche le critiche quando era giusto, ma non ci hanno mai mollato».

© RIPRODUZIONE RISERVATA