Rieti, controlli anticovid della movida: denunciato uno spacciatore

Lunedì 3 Agosto 2020
Il sequestro

RIETI - Nella serata di sabato 1° agosto, nell’ambito dei servizi di ordine e sicurezza pubblica disposti dal Questore di Rieti,  Maria Luisa Di Lorenzo, per le finalità di contenimento della diffusione del contagio da coronavirus Covid19, intensificati nei luoghi della movida reatina, le Forze dell'ordine (Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza), hanno individuato alcuni cittadini stranieri che, nei pressi dell'argine del fiume, in Lungovelino Bellagamba, si aggiravano con circospezione e con fare sospetto.

Gli operatori hanno così intrapreso una serie di appostamenti e pedinamenti annotando i movimenti sospetti, in particolare di uno straniero che è stato immediatamente bloccato, identificato per il cittadino afgano richiedente asilo B.A., di anni 26 e sottoposto a perquisizione personale che ha consentito di rinvenire, nelle tasche dei suoi pantaloni, 18 involucri di alluminio contenenti hashish, pronti per essere spacciati.

B.A. è stato quindi denunciato in stato di libertà alla locale Autorità Giudiziaria davanti alla quale dovrà rispondere del reato di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Nell'ambito degli stessi servizi, sono state sequestrate a carico di ignoti, inoltre, 32 dosi di cocaina, rinvenute in Via del Porto, probabilmente occultate da spacciatori che tentavano di eludere i controlli effettuati dalle Forze dell'Ordine impegnate nei predetti servizi anti Covid-19.
 

Ultimo aggiornamento: 13:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA