Rieti, Movida: il prefetto chiede maggiore collaborazione al sindaco

Sabato 1 Agosto 2020
Largo Fiordeponti

RIETI - Fiera internazionale del peperoncino, arriva il sì a denti stretti della Prefettura che - nella riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica di ieri mattina - ha condizionato lo svolgimento della manifestazione al pieno rispetto dei protocolli di sicurezza in materia di prevenzione da Covid-19 e pregato fino allo sfinimento gli organizzatori a mettere in campo tutta la prudenza e la cautela possibile. A fornire garanzie su questo fronte è stato il sindaco Cicchetti che, nel condividere le raccomandazioni del Prefetto, ha assicurato, anche nella sua qualità di autorità sanitaria locale, il massimo impegno dell’amministrazione comunale al fine di individuare, d’intesa con gli organizzatori, tutte le possibili soluzioni operative volte all’osservanza delle regole per prevenire la diffusione dal contagio da coronavirus. Impegno e assicurazioni di Cicchetti che non sono state però sufficienti ad evitare all’amministrazione comunale, nello specifico all’assessore Onorina Domeniconi, una “tirata di orecchie” da parte della Prefettura per quel che attiene i controlli sulla movida. Nell’incontro, il Prefetto Giuseppina Reggiani ha infatti posto l’accento sulla “movida” del centro storico. Al riguardo, il Prefetto di Rieti ha richiesto al sindaco Cicchetti una maggiore collaborazione della Polizia locale nell’attività di controllo del territorio a supporto delle Forze dell’Ordine, con l’adozione inoltre di ogni provvedimento ritenuto opportuno per evitare assembramenti e azioni di disturbo della quiete pubblica. Il Prefetto Giuseppina Reggiani ha infine fornito precise indicazioni alle Forze dell’Ordine affinché, nel prossimo periodo di ferragosto in cui si registra un maggiore incremento dei flussi turistici, in particolare lungo le direttrici per le località di villeggiatura, sia rafforzata la vigilanza sulla rete viaria provinciale e svolta un’efficace attività di prevenzione e contrasto dei comportamenti pericolosi alla guida.

© RIPRODUZIONE RISERVATA