Roma, l'avvocato dell'anziana aggredita nella metro da baby rom: «Episodio gravissimo, non può rimanere impunito»

di D.Des.

0
  • 771
«E' un episodio gravissimo che non può rimanere impunito. Non importa se chi ha aggredito la signora Maria Assunta abbia 9 o 16 anni. Ci sono delle regole e devono rispettarle tutti altrimenti è il far west». A parlare è Diego pERUGINI, l'avvocato di Maria Assunta Devoti, la donna di 63 anni che mercoledì pomeriggio è stata vaggredita sulla banchina della stazione Barberini da una nomade di 9 anni. La rom che inizialmente insieme ad alcune sue coetanee aveva accerchiato la donna nel tentativo di derubarla l'ha colpita ripetutamente al volto con il cellulare riducendola in una maschera di sangue.

«Stiamo aspettando gli esiti degli esami clinici - spiega l'avvocato Perugini - Probabilmente la signora ha riportato la frattura del setto nasale oltre ad altre ferite al volto. Poi presenteremo una denuncia e qualcuno dovrà intervenire per mettere fine a questo fenomeno pericoloso per tutti».
Venerdì 14 Luglio 2017, 14:25 - Ultimo aggiornamento: 14-07-2017 17:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP