Concerti a Roma dal 7 al 13 febbraio: dagli Osanna a Tim Berne, da Ludovico Einaudi ai Jethro Tull, e poi blues, jazz, rock e soul

Osanna
Osanna
di Fabrizio Zampa
Domenica 6 Febbraio 2022, 23:07 - Ultimo agg. 23:09
18 Minuti di Lettura

LUNEDI’ 7 FEBBRAIO                   

Jazz/All’Alex torna il Lino Patruno "Monday Night Jazz Show" 

Come ogni primo lunedi del mese torna all'Alexanderplatz Lino Patruno per ripercorre la storia del dixieland e del jazz tradizionale. La band, con Patruno al banjo, Gianluca Galvani alla cornetta, Raffaele Gaizo al clarinetto, Silvia Manco al pianoforte e voce, Guido Giacomini al contrabbasso, Riccardo Colasante alla batteria e il vocalist Clive Richie, rilegge il Jazz di Chicago e di New York dagli anni '20 agli anni '60, fedele allo stile degli All Stars di Eddie Condon.

Alexanderplatz, via Ostia 9, alexanderplatzjazz.com, 06-86781296, ore 21

 

MARTEDI’ 8 FEBBRAIO

Jazz/Lo Snap! Quintet all’Alexanderplatz

Una formazione concepita dal pianista e compositore Andrea Zanchi con l’obiettivo di proporre un repertorio autoriale dove l’arrangiamento armonico e ritmico diventa il punto cardinale dove concentrare la musica in un mix di funk e latin jazz. I componenti della band sono musicisti molto apprezzati nel panorama nazionale e buona parte sono insegnanti di jazz presso scuole di musica e conservatori. Con Zanchi suonano Andrea Pace ai sassofoni, Davide Di Pasquale al trombone, Steve Cantarano al contrabbasso e Massimo D’Agostino alla batteria.

Alexanderplatz, via Ostia 9, alexanderplatzjazz.com, 06-86781296, ore 21

Jazz/Massimo Pirone, all’Elegance tributo a Count Basie

Si intitola “Basie's Bag” l’omaggio del trombonista Massimo Pirone al re dello swing Count Basie, famoso per la sua Count Basie Orchestra, una delle big band più quotate della swing era americana. Accanto a Pirone suonano il pianista Riccardo Biseo, il contrabbassista Francesco Pierotti e il batterista Carlo Battisti.

Elegance Cafè, via Francesco Carletti 5, elegancecafe.it, 06-57284458, ore 21,30

MERCOLEDI’ 9 FEBBRAIO                               

World music/Il Mediterraneo di Saletti & Banda Ikona

Un Mediterraneo ostinato, combattente, resistente, che non s’arrende, ostinato come siamo noi popoli mediterranei, forti, antichi, testardi: è il Mare Nostrum di Stefano Saletti (voce, oud, chitarra, bouzouli) che presenta con la Banda Ikona (la vocalist Barbara Eramo, Gabriele Coen al clarinetto, sax e flauto, Mario Rivera al basso acustico, Giovanni Lo Cascio alla batteria, Arnaldo Vacca alle percussioni, più le voci di Yasemin Sannino e Gabriella Aiello, Pejman Tadayon al ney, daf e kemenche, Alessandro D’Alessandro all’organetto, Renato Vecchio al duduk e alla ciaramella e Giovanna Famulari al violoncello) il nuovo album “Mediterraneo ostinato”, uscito nel 2021 per l’etichetta Finisterre, arrivato in vetta alla classifica World Music Charts Europe, entrato nella graduatoria della Transglobal Music Chart e finalista alle Targhe Tenco nella sezione dialetto e lingue minoritarie. Bel live, da non mancare.

Parco della Musica, viale De Coubertin, auditorium.com, Teatro Studio Borgna, ore 21

Jazz/Il trio di Andrea Rea in concerto all’Alex

Il pianista Andrea Rea, stasera in trio con il contrabbassista Daniele Sorrentino e il batterista Lorenzo Tucci, è uno dei nomi più richiesti nell’ambiente jazzistico. Collabora da anni con musicisti come Stefano Di Battista, Dianne Reeves, John Patitucci e tanti altri, e il suo approccio e la sua musica si rifanno ai mille colori ispirati dalla tradizione jazzistica che fa da supporto a un linguaggio personale influenzato da diversi stili.

Alexanderplatz, via Ostia 9, alexanderplatzjazz.com, 06-86781296, ore 21

Blues Night/Samuel Stella Duo al Charity Cafè 

Samuel Stella, romano, annata 1954, voce, chitarra e armonica, è attivo da anni nella scena musicale blues & folk capitolina, sia come cantante e chitarrista, sia come musicista in studio che live al servizio del cantautorato romano. Insieme al suo collaboratore, il batterista Ruggero Giustiniani, propone in chiave acustica i classici della tradizione blues con influenze country e rock and roll.

Charity Cafè, via Panisperna 68, charitycafe.it, 06-47825881, ore 22

Jazz/Stefano di Grigoli, all’Elegance omaggio a John Coltrane

John Coltrane è stato uno dei più grandi sassofonisti della storia del jazz e negli anni sessanta ha chiuso il periodo del bop aprendo quello del free jazz. Il suo pensiero musicale ha influenzato numerosi musicisti a venire, e stasera il sassofonista Stefano Di Grigoli gli rende omaggio, in trio con Francesco Pierotti al contrabbasso e Francesco Merenda alla batteria. In scaletta brani originali riletti per l’occasione.

Elegance Cafè, via Francesco Carletti 5, elegancecafe.it, 06-57284458, ore 21,30

GIOVEDI’ 10 FEBBRAIO

Musica/Ludovico Einaudi al Parco con “Underwater”

Il pianista e compositore torinese Ludovico Einaudi, sessantasei anni, si muove da sempre fra musica classica, rock, jazz, world music e tanti altri stili e generi, ha fatto mille diverse esperienze, ama le sperimentazioni e le esplorazioni, e adesso propone dal vivo le musiche del suo nuovo album di inediti “Underwater”, scritto durante la pandemia, in un tour che poi andrà in Europa, Stati Uniti e Canada.

E’ lui stesso a riassumerlo: «Quando il mondo fuori era fermo e silenzioso mi sono immerso in uno spazio libero e senza confini. “Underwater” è una dimensione fluida e parallela, che scorre senza interferenze esterne: sono forme brevi, quasi canzoni, scritte di getto sul pianoforte. A volte nella composizione metti così tanti livelli di pensiero che la pura ispirazione rischia di affievolirsi nel processo, mentre scrivere una canzone invece è come respirare, un’onda che va e che viene». Con lui suonano Redi Hasa al violoncello, Federico Mecozzi al violino e Francesco Arcuri all’elettronica e alle percussioni.

Parco della Musica, viale De Coubertin, auditorium.com, Sala Santa Cecilia, stasera e domani, ore 21

Jazz/All’Alex il quartetto del sassofonista Mauro Bottini

Il sassofonista Mauro Bottini presenta il suo album "By night", disco nel quale esplora i colori e i suoni della notte. Di notte i musicisti vivono la loro vera vita e dalla notte nascono i brani di questo nuovo lavoro nel quale emergono diverse atmosfere, le stesse eterogenee sensazioni di un live set di una notte romana. Si passa da suoni più fusion e funk a ballate melodiche e d’atmosfera, sempre sul suono caldo e avvolgente del suo sax, da “Waltz for me”, un jazz waltz malinconico e suadente, suonato interamente con il sax soprano, a una delicata bossa nova, con un tema ciclico e un avvolgente solo di pianoforte. Con Bottini ci sono Cristiano Coraggio alla batteria, Marco Massimi al contrabbasso e Antonino Zappulla alle tastiere (pianoforte, Fender Rhodes e organo).

Alexanderplatz, via Ostia 9, alexanderplatzjazz.com, 06-86781296, ore 21

Jazz/Al Charity concerto detli Unstablemates

Il trio degli Unstablemates, formato da Lewis Saccocci all’organo Hammond, Antonello Sorrentino alla tromba e Valerio Vantaggio alla batteria, interpreta una selezione di standard tratti dai repertori dei più significativi interpreti dell’hard bop: Jerry Bergonzi, Benny Golson, Sam Rivers, Wayne Shorter, Herbie Hancock, Freddie Hubbard.

Charity Cafè, charitycafe.it, 06-47825881, via Panisperna 68, ore 22

Jazz/Morricone in jazz all’Elegance Cafè

«Io penso che quando, fra cento, duecento anni, vorranno capire come eravamo, è proprio grazie alla musica da film, che lo scopriranno»: così diceva Ennio Morricone, il cui straordinartio repertorio, ripensato e improvvisato in chiave jazz moderna, sempre rispettando l’atmosfera autentica e solenne di uno dei più grandi compositori del nostro tempo, è il protagonista della serata, dalle colonne sonore di “Il Buono, il brutto e il cattivo” a “The Mission” e ai recenti lavori per Quentin Tarantino. La riproduzione di tagli di sceneggiatura tratti dalle scene più belle dei film faranno da cornice a questo viaggio contemporaneo nell’universo della musica e del cinema d’autore. Con il sassofonista Igor Marino, il chitarrista Sami Nanni, il contrabbassista Dario Piccioni e il batterista Federico Chiarofonte.

Elegance Cafè, via Francesco Carletti 5, elegancecafe.it, 06-57284458, ore 21,30

Rock demenziale/I Sentinels live al Fonclea

Negli anni ‘80 i Sentinels nacquero spontaneamente sull'asse Monte Mario­-San Paolo. Inventori del “techno­pop idiota”, che nel corso degli anni ha preso un suono più rock, trasformano ogni serata in un evento a base di travestimenti e testi ai limiti dell’assurdo. L’attuale tour festeggia i 30 anni dal primo live. Attuale formazione: Hey­U­Genio, Steve Stroll, Klau Auf, Febi Xox, Paul Tastino, Oriente, Lucio Bassisti, Jimmy Song, Euroz e con la partecipazione straordinaria di Katie Roberts.

Fonclea, fonclea.it, via Crescenzio 82a, ore 21

VENERDI’ 11 FEBBRAIO

Rock/Tornano i Jethro Tull, in concerto all’Auditorium Conciliazione

On the road da oltre mezzo secolo, i Jethro Tull tornano a Roma un anno dopo il rinvio del concerto dell’ottobre scorso al teatro Brancaccio. La band ha debuttato il 2 febbraio del 1968 al Marquee Club di Londra, ha venduto 65 milioni di dischi e fatto più di 3.000 concerti in 40 paesi. Gli appassionati di progressive rock potranno ritrovare e ascoltare dal vivo brani storici: “Aqualung”, “Thick as a Brick”, “Locomotive Breath”, “Bouree”, “Driving Song”, “My God”, “Pussy Willow”, “Bungle In The Jungle” e così via.

I Jethro oggi sono Ian Anderson al flauto, mandolino, armonica, voce, John O'Hara alle tastiere, Florian Opahle alla chitarra, David Goodier al basso e Scott Hammond alla batteria. Mescolano rock, blues, jazz e sapori della musica classica, e sono diventati famosi grazie alla ricetta che vedeva protagonista un flauto invece delle  solite chitarre elettriche. «Sono orgoglioso di poter suonare la mia musica in ogni parte del mondo davanti a un pubblico variegato come il nostro, senza barriere culturali, religiose, generazionali – spiega Anderson. – La musica riesce a superare tutti quei confini che la politica e i politici non sanno oltrepassare, e questo ci rende felici». E’ disponibile il libro “The Ballad of Jethro Tull”, pieno di racconti, storie, foto personali, cimeli, fotografie classiche e inedite dal vivo, scatti dietro le quinte, ritagli di stampa originali: lo trovate sul sito jethrotullbook.com.

Auditorium Conciliazione, auditoriumconciliazione.it, 06-684391, via della Conciliazione 4, ore 21

Jazz/Alla Casa la versione arricchita della band Roots Magic

Dallo scorso agosto il quartetto dei Roots Magic è diventato un sestetto, che farà pendant alla formazione originale: con l'inserimento di Eugenio Colombo al flauto e al sax soprano e di Francesco Lo Cascio al vibrafono e alle percussioni (già ospiti nell’album “Take Root among the Stars” del 2020) il suono del gruppo si arricchisce di colori e nuove soluzioni e presenta un repertorio antologico basato su una selezione di vecchi e nuovi brani appositamente arrangiati per il nuovo organico. La musica della band attinge a due estremi della tradizione musicale afroamericana.  dal blues profondo e ancestrale di Charlie Patton, Skip James e Blind Willie Johnson al jazz creativo degli anni Sessanta e Settanta, da Charles Tyler e Marion Brown fino a John Carter, Julius Hemphill e Roscoe Mitchell, il tutto intorno all'idea di reinvenzione della radice blues fra tradizione e innovazione. Sul palco ​Alberto Popolla (clarinetto e clarinetto basso), Eugenio Colombo (flauto e sax soprano), Errico De Fabritiis (sax alto e baritono), Francesco Lo Cascio (vibrafono e percussioni), Gianfranco Tedeschi (contrabbasso) e Fabrizio Spera (batteria).

Casa del Jazz, casadeljazz.com, viale di Porta Ardeatina 55, 06-86781296, ore 21

Jazz/Il trio del sassofonista Max Ionata live all’Alexanderplatz

Considerato uno dei maggiori sassofonisti italiani, con ottanta album alle spalle dei quali 13 a suo nome e collaborazioni internazionali con i più grandi musicisti jazz internazionali, Max Ionata presenta un live che mescola composizioni originali e classici del jazz ma anche del pop. In questo progetto ha coinvolto tre fuoriclasse del nostro panorama: sono il pianista Luca Mannutza, il contrabbassista Daniele Sorrentino e il batterista Marcello Di Leonardo, per un concerto molto coinvolgente.

Alexanderplatz, via Ostia 9, alexanderplatzjazz.com, 06-86781296, ore 21

Canzone-teatro/All’Arciliuto, con Rossella Seno, “Puri come una bestemmia”

Torna uno spettacolo di canzone-teatro sugli “ultimi”, su tematiche come l’immigrazione, l’eutanasia, la violenza sulle donne e sui più fragili, il poco rispetto per l’ambiente e la Terra, la disuguaglianza in ogni sua forma, l’indifferenza sviluppata negli anni verso il prossimo e, peggio, la non accettazione del “diverso”. Sul palco il cantautore, bluesman e chitarrista Lino Rufo e la cantante e attrice veneziana Rossella Seno.

«In un mondo votato al vuoto consumismo dei sentimenti e delle idee, noi abbiamo deciso di sederci dalla parte considerata sbagliata dalle odierne convenzioni, quella del cuore. Successo non è emergere a tutti i costi, ma riuscire a essere fedeli a se stessi, senza lasciarsi ingannare da una società che come pensiero unico ha il profitto e ci ha portati ad avere piuttosto che essere. Ecco perché portiamo in scena le storie di coloro che, per scelta o costrizione, stanno al di là della vetrina, gli ultimi: i clochard, i carcerati, i violentati, gli zingari, le puttane, i pazzi», dice Seno.

Teatro Arciliuto, piazza Montevecchio 5, ore 21

Swing/Al Cotton quello di Broadway, con la voce di Gigi

S’intitola "Gigi & le dive di Broadway" lo spettacolo live di stasera al Club di via Bellinzona: la cantante che richiama quelle atmosfere è Gigì (in arte Pamela Lacerenza), dotata di una voce unica, piena di talento e carisma. Gigi rappresenta un’artista completa, come quelle di una volta: una cantante che balla e intrattiene il pubblico, effervescente e ironica ma allo stesso tempo magnetica, con tanta voglia di riportare alla luce e a un pubblico più giovane un repertorio retrò ancora oggi tutto da scoprire. Dai grandi classici dello swing americano come “L.o.v.e.”, “Sing Sing Sing”, “Lady is a Tramp” fino ai primi musical con ”All that Jazz”, “Life is a Cabaret”, “New York New York” e tanti altri. Nelle sue performance, Gigì è accompagnata dalla Nowadays Orchestra: il pianista Edoardo Simeone e il sassofonista Vincenzo Meloccaro.

Cotton Club, via Bellinzona 2, www.cottonclubroma.it 349-0709468, ore 22

Jazz/I Jazz Russell in concerto al Charity Cafè

Torna la band dei Jazz Russell, che passa con disinvoltura da Horace Silver alla canzone italiana degli anni '30, dai brani tradizionali di New Orleans ai temi dal sapore sudamericano con un repertorio volutamente eterogeneo, senza soluzione di continuità, privo di velleità filologiche o desiderio di coerenza. Sono Filippo A. Delogu alla chitarra, Andrea Nuzzo all’organo Hammond e Alfredo Romeo alla batteria.

Charity Cafè, charitycafe.it, 06-47825881, via Panisperna 68, ore 22

Jazz/Giampaolo Ascolese, all’Elegance Cafè omaggio a Art Blakey

“My heart for Art”: ecco il tributo del batterista Giampaolo Ascolese al grande Art Blakey, scomparso trentun anni fa. Il progetto nasce da una intima e passionale esigenza di Ascolese di rendere omaggio a uno dei pilastri della storia del jazz. Blakey è stato un grande caposcuola e un modernissimo interprete della batteria negli anni ‘50 e ‘60, quando mise insieme i famosi Jazz Messengers. Il progetto è unico in Italia e si avvale della partecipazione di eccellenti musicisti, dai sassofonisti Mauro Zazzarini e Mauro Verrone (che ha trascritto i brani originali dei Jazz Messengers inseriti nella scaletta) al trombettista Claudio Corvini, al pianista Andrea Beneventano, al contrabbassista Elio Tatti e a Giampaolo alla batteria.

Elegance Cafè, elegancecafe.it, 06-57284458, via Francesco Carletti 5, ore 22

Cantautori/Tutto Battisti con le Anime Latine

Nel 1994 il cantante Luca Vicari e il batterista Francesco De Chicchis fondarono un gruppo dedicato a trent'anni di musica di Lucio Battisti, anticipando il fenomeno delle cover band di oggi. Nel tempo hanno cambiato nome in Anime Latine e stasera sono in concerto. La band: Luca Vicari, Carlo D'Alatri, Massimo Guelfi, Stefano Marazzi e Tiberio Ripa.

Fonclea, fonclea.it, via Crescenzio 82a, 06-6896302, ore 21.30

SABATO 12 FEBBRAIO

Jazz/Al Cotton Club Greg rende omaggio al jive di Louis Prima

L’italo americano Louis Prima, vocalist, compositore e trombettista scomparso nel 1978, aveva un modo speciale di esibirsi, veniva da una famiglia di musicisti emigrati dalla Sicilia all’Argentina e poi a New Orleans, era soprannominato il Re degli Swingers, suonava il Jive, un jazz da danzare nelle ballroom, ha guidato le tendenze musicali del suo tempo passando da una formazione locale a una big band con la quale ha conquistato Las Vegas e poi a un gruppo pop-rock. Aveva una personalità a dir poco esuberante ed è passato alla storia grazie a hit come “Sing, Sing, Sing”, “Just a Gigolo”, “Buona sera” e “Angelina”. Stasera Greg, cioè Claudio Gregori, che l’ha sempre ammirato, gli rende omaggio rileggendo i suoi successi insieme alla Zooma Zooma Jive Band, formazione swing romana con Attilio Di Giovanni al pianoforte, Carlo Ficini al trombone, Giorgio Cuscito ai sassofoni, Mario Caporilli alla tromba, Francesco Redig De Campos al contrabbasso e Alfredo Agli alla batteria.

Cotton Club, via Bellinzona 2, www.cottonclubroma.it 349-0709468, ore 22

Jazz/Alla Casa in concerto il quintetto del pianista Greg Burk

Dopo anni di esplorazione del classico formato del trio il pianista è compositore americano Greg Burk presenta la sua nuova registrazione in quintetto: è “Simple Joys”, uscita per l’etichetta Tonos Records. Nel quintetto Burk unisce musicisti con cui collabora da anni per un progetto incentrato sulle sue composizioni più melodiche: sono Daniele Tittarelli al sax alto e soprano, Andrea Molinari alla chitarra, Jacopo Ferrazza al contrabasso è Reinaldo Santiago alla batteria. Il quintetto, chiarisce il leader, interpreta l’unità canzone in una moltitudine di forme jazzistiche.

Casa del Jazz, casadeljazz.com, viale di Porta Ardeatina 55, 06-86781296, ore 21

Jazz/All’Alex Emanuele Urso & Orchestra fra swing e bebop

Il clarinettista e batterista Emanuele Urso ripropone un viaggio negli anni '40, periodo della transizione tra lo swing e la nuova corrente del bebop, epoca di solisti come Charlie Parker, Wardell Gray, Fats Navarro, Charlie Christian, Dizzy Gillespie e così via. E’ un progetto interessante, con un sound figlio di partiture inedite di tre pianisti geniali come Tadd Dameron, Mary Lou Williams e Mel Powell. Il secondo set vedrà Urso impegnato alla batteria in un set che si rifà ai quartetti di Gene Krupa degli anni 40' 50' e '60. E’ con il suo Bop Sextet: dovrebbero essere Stefano Di Grigoli al sax tenore, Daniele Corvasce alla chitarra, Daniele Pozzovio al pianoforte, Stefano Napoli al contrabbasso e Luca Ingletti alla batteria.

Alexanderplatz, via Ostia 9, alexanderplatzjazz.com, 06-86781296, ore 21

Jazz/All’Elegance Laura Sciocchetti ricorda Ella Fitzgerald

"A night for Ella, Almost like being in love”: è l’omaggio a Ella Fitzgerald della vocalist Laura Sciocchetti, in quartetto con Vittorio Silvestri alla chitarra, Andrea Rea al pianoforte e Francesco Puglisi al contrabbasso. E’ una serata per ricordare e celebrare una delle più grandi interpreti della storia del jazz, vincitrice di 13 Grammy, con oltre 40 milioni di dischi venduti. «Non ho mai saputo quanto fossero belle le nostre canzoni finché non le ho sentite cantare da Ella», disse una vita fa Ira Gershwin.

Elegance Cafè, elegancecafe.it, 06-57284458, via Francesco Carletti 5, ore 22

Blues/Al Charity con gli Hoodoo Doctors la musica e i profumi del Mississippi

Ragtime e blues si incontrano per ricondurci alle vecchie sonorità e alle radici del linguaggio dell'anima. «Tra mangrovie, crocicchi, magia nera e barrelhouses sarà come sentirsi un pesce gatto nel Mississippi»: ecco come definiscono la serata gli Hoodoo Doctors & The Kazoompet Machine, ovvero il vocalist Andrea Ricci, il solista di armonica Andrea Di Giuseppe, il mandolinista Lino Muoio, Simone Scifoni al pianoforte e al kazoompet, cioè il buon vecchio kazoo usato come se fosse una tromba, e Francesco Miele al contrabbasso. L’hoodoo è una forma di magia popolare sviluppata fra gli afroamericani del sud degli Usa.

Charity Cafè, charitycafe.it, 06-47825881, via Panisperna 68, ore 22

Tributi/Omaggio ai Queens con gli Hot Spaces

Il gruippo degli Hot Space propone un tributo ai Queens. Ne fanno parte il vocalist William Grani, il chitarrista Roberto Scandurra, il tastierista Attilio Grandinetti, il bassista Fabrizio Aliotta e il batterista Emanuele Sciamanna. Cantano tutti, oltre a suonare.

Fonclea, via Crescenzio 82a, fonclea.it, 06-6896302, ore 21

DOMENICA 13 FEBBRAIO

Rock/Tornano gli storici Osanna, mezzo secolo on the road

I napoletani Osanna, dopo cinquant’anni on the road, arrivano al Parco della Musica con un live dedicato alla memoria di Danilo Rustici (storico chitarrista e compositore scomparso nel febbraio del 2021) nel quale celebrano il loro mezzo secolo con due ore di brani storici dei varii album incisi e pubblicati negli anni ’70, come “L’Uomo”, “Milano Calibro 9”, “Palepoli”, “Landscape of Life” e “Suddance” e altri tratti dagli album pubblicati nell’ultimo decennio come “Taka Boom”, “Prog Family”, “Rosso Rock”, “Palepolitana”, “Pape Satan Aleppe”, più alcuni inediti del nuovo album “Osanna 50 - Il Diedro del Mediterraneo”. Verranno presentati il docufilm "Osannaples" di Deborah Farina e il libro "L'Uomo. Sulle note di un veliero" di Franco Vassia. Vi aspettano Lino Vairetti (voce e chitarra acustica), Pako Capobianco (chitarra elettrica), Sasà Priore (piano, organo e synth), Irvin Vairetti (vintage keyboards e voce), Enzo Cascella (basso) e Gennaro Barba (batteria), special guest Gianni Leone (voce di Il Balletto di Bronzo, all’organo).

Parco della Musica, viale De Coubertin, auditorium.com, Teatro Studio Borgna, ore 19

Jazz/Tim Berne e Matt Mitchell live alla Casa

Il sassofonista Tim Berne (Syracuse, New York, 67 anni) e il pianista Matt Mitchell (Exton, Pennsylvania, 46 anni) sono due icone del jazz newyorkese e internazionale, hanno suonato fianco a fianco per lungo tempo nel gruppo “Snakeoil” guidato da Berne e hanno appena inciso in duo un nuovissimo album, “Spiders”, per il quale la rivista Downbeat ha scritto che «come la migliore musica da camera, il disco riesce ad essere intricato dal punto di vista compositivo e al tempo stesso intimo come una conversazione». Berne, musicista e compositore dalla “convinzione granitica” (come ha scritto il New York Times), è cresciuto come allievo del sassofonista Julius Hemphill e ha costruito una solida discografia da leader e lavorando con le grandi star del jazz americano, Mitchell ha suonato con Lee Konitz, Kenny Wheeler, Dave Douglas e altri assi.

Casa del Jazz, casadeljazz.com, viale di Porta Ardeatina 55, 06-86781296, ore 21

Jazz/Paola Lorenzoni & Mediterranean Quartet all’Alex

L’attrice e vocalist Paola Lorenzoni, con il Mediterranean Jazz Quartet (il chitarrista Nicola Buffa, il pianista Francesco D’Errico, Stefano Cesare al contrabbasso e Valerio Toninel alla batteria) propone un concerto dedicato alla magia e alla bellezza della città eterna. E’ una performance ricca di citazioni, di canzoni e opere di scrittori che hanno celebrato Roma, riletti in chiave jazzistica. Con la band Paola esegue standard e brani originali tratti dallo spettacolo “Immagini di Roma”, omaggio ai grandi protagonisti della storia del cinema italiano e della canzone romanesca.

Alexanderplatz, via Ostia 9, alexanderplatzjazz.com, 06-86781296, ore 21

Blues/Al Charity aperitivo con Sciocchetti & Silvestri

La cantante romana Laura Sciocchetti e il chitarrista italo-francese Vittorio Silvestri da molti anni si esibiscono in varie formazioni, dal duo al quintetto, interpretando vari capitoli della storia del jazz. Per l’occasione, il repertorio del duo attingerà dai grandi songbook della tradizione jazzistica americana (da Cole Porter a Duke Ellington, George Gershwin e via di questo passo. Oggi vi aspettano per l’aperitivo della domenica tardo pomeriggio.

Charity Cafè, charitycafe.it, 06-47825881, via Panisperna 68, ore 18.30

Soul/Elsa Baldini festeggia al Fonclea il suo compleanno

E’ il compleanno della vocalist Elsa Baldini, svizzera, annata 1965, che ama la soul music e il rhythm & blues, è insegnante di canto, ha guidato diverse band e festeggia la ricorrenza cantando nel club di via Crescenzio. Mille auguri.

Fonclea, via Crescenzio 82a, fonclea.it, 06-6896302, ore 21

© RIPRODUZIONE RISERVATA