CORONAVIRUS

Coronavirus Roma, «ragazzi vestiti come in Arancia Meccanica sputano sui citofoni». Movida choc a Trastevere

Lunedì 20 Luglio 2020
Virus, «ragazzi vestiti come in Arancia Meccanica sputano sui citofoni». Movida choc a Trastevere

Bande di ragazzini «vestiti tutti uguali, come in Arancia Meccanica» stanno terrorizzando i residenti del quartiere Trastevere. La denuncia è quella di Fiorenza Cipollone, nota costumista cinematografica e di produzioni Rai, che al Corriere della Sera ha raccontato alcuni inquietanti dettagli sulla movida romana post lockdown. «Questi ragazzi sono energumeni - ha dichiarato - non riusciamo a fermarli. Le abbiamo provate tutte, con denunce a ripetizione. Ma ci vorrebbe la Wehrmacht».

LEGGI ANCHE Coronavirus Roma, movida San Lorenzo: chiusi 4 locali e identificate oltre 400 persone
 

 

La situazione, già pericolosa di suo, è aggravata dal rischio contagio. Secondo Fiorenza Cipollone questi ragazzini sputerebbero di proposito su «citofono e maniglia di casa» dei residenti, con l'unico scopo di «attaccare il virus». La costumista ha raccontato: «I livelli di violenza toccati ogni notte, ormai non più soltanto nel fine settimana sono inimmaginabili. Dalla periferia o anche da fuori Roma arrivano bande di ragazzini vestiti tutti uguali, come in Arancia Meccanica, con al polso un pugno di ferro. Ci sono anche ragazzi per bene, certo. L’idiozia non prevede distinzioni di censo».

LEGGI ANCHE Roma, movida senza regole: controlli nel weekend da Trastevere a Ostia. Chiuse le piazze più a rischio

La movida fuori controllo sarebbe un vero dramma, quindi, per i residenti di Trastevere. Fiorenza Cipollone ha detto di «essersi barricata in casa» e ha aggiunto: «Il minimo che possono fare è pisciarti sulla porta. Poi, se protesti, organizzano vere e proprie gare, prendendo la mira, e ti sputano sulla maniglia o sul citofono, con la speranza di attaccarti il Covid».

Ultimo aggiornamento: 15:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA