Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ardea arruola due cani al fianco degli agenti (con una "volante" tutta per loro)

Sabato 19 Dicembre 2020 di Stefano Cortelletti
Ardea arruola due cani al fianco degli agenti (con una "volante" tutta per loro)

Ardea assume due nuovi “speciali” agenti di Polizia locale: nell’organico stanno per arrivare infatti due unità cinofile. Il progetto ha ottenuto il via libera dalla prefettura e dalla questura di Roma: c’è un finanziamento di 29mila euro frutto di un progetto presentato dall’amministrazione M5S nell’ambito dell’iniziativa “Scuole sicure”, che prevede il controllo straordinario della Polizia locale presso gli Istituti scolastici, una specifica campagna educativa e la costituzione del gruppo cinofilo. I soldi assegnati ad Ardea serviranno all’adozione, mantenimento e addestramento degli animali, con tutta probabilità pastori tedeschi o dobermann, all’allestimento di un mezzo per il trasporto dei cani e la formazione dei “conduttori”, che saranno scelti proprio all’interno del Corpo locale.

Roma, il medico che nega il Covid: «Il virus? Piano delle lobby»

Ardea, pronta la "volante"

Dopo Ciampino, Ardea sarà il secondo Comune della provincia di Roma a dotarsi di agenti a quattro zampe. Una ditta di Anzio ha ricevuto l’incarico per riadattare un Fiat Doblò di proprietà della Polizia locale per ospitare il trasporto dei cani, al costo di 8.400 euro più Iva. Il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza della provincia di Roma ha già dato il suo benestare all’avvio del progetto. La presenza dell’unità cinofila sarà utile per il rafforzamento delle iniziative di prevenzione e contrasto all’incidentalità stradale collegate all’uso di alcol e droga: il cane, appositamente addestrato per cercare stupefacenti, sarà impiegato nei posti di controllo di Polizia stradale, o per intercettare i soggetti che alla guida di veicoli detengono o hanno detenuto sostanze proibite. L’olfatto del cane può essere uno degli elementi utili a motivare ulteriori accertamenti sulle cose o sulle persone che in quel momento sono soggette al controllo dei documenti di circolazione.

Roma, furto a casa di "suor Costanza": rubati all'attrice Valeria Fabrizi beni per 200 mila euro
L’impiego dell’unità cinofila a Ciampino ha già dato importanti risultati. «I cani saranno inoltre impiegati per svolgere attività formativa dei giovani nelle scuole secondarie di primo grado del nostro territorio – spiega il comandante della polizia locale Sergio Ierace – per sensibilizzarli sui rischi conseguenti all’assunzione di sostanze psicotrope e di bevande alcoliche». Inoltre, la presenza del cane anche solo durante i controlli alla circolazione stradale, come ad esempio quelli fatti con l’etilometro, oppure qualsiasi altro servizio di ordine pubblico, sarà «un deterrente indispensabile che aiuterà a portare a termine il controllo senza conseguenze per gli agenti». 
© RIPRODUZIONE RISERVATA 

Ultimo aggiornamento: 20 Dicembre, 09:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA