Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Attacco hacker Lazio, i vaccini ripartono venerdì: tempi lunghi per le visite

Mercoledì 4 Agosto 2021 di Lorenzo De Cicco e Francesco Pacifico
Vaccini, venerdì si riparte: tempi lunghi per le visite

Il Lazio prova a reagire all’assalto degli hacker. «Siamo in guerra, come sotto un bombardamento si contano gli edifici rimasti in piedi e quelli crollati», diceva ieri mattina, l’assessore alla Sanità, Alessio D’Amato. Nel fortino della Pisana si abbozzano le contromosse. La prima è la difesa della campagna vaccinale. Le prenotazioni sono bloccate da 48 ore. Ma entro venerdì, ha annunciato ieri proprio D’Amato, saranno riaperte le liste delle Asl. Lunedì toccherà ai tamponi: sarà riattivato il sistema con cui i drive-in e gli ospedali comunicano positivi e negativi. Un server essenziale anche per sbloccare i Green pass. Poi toccherà a tutto il resto: le visite, gli esami medici, il pagamento delle imprese e dei fornitori della Regione, i dati dei bilanci. Ma un po’ per volta: l’urgenza, la priorità, è la lotta al Covid

Attacco hacker, stop a esami e visite

Il Lazio passerà a una nuova piattaforma, dove verranno «trasmigrati» tutti i dati sanitari, che al momento non sembrerebbero compromessi dall’attacco, come quelli sui fondi europei. L’indirizzo dovrebbe essere uguale al vecchio - prenotavaccino-covid.regione.lazio.it - ma la struttura sarà diversa. Come limitare la minaccia di un nuovo malware? L’ipotesi che sta prendendo corpo alla Pisana è di agganciare il portale bis ai server del governo: a quello del Ministero della Salute o a quello della struttura del commissario dell’emergenza, Francesco Figliuolo. «È in corso una trasmigrazione e la deadline è quella delle 72 ore - ha detto ieri D’Amato - Verranno ripristinate le funzionalità per le nuove prenotazioni di vaccino, con le medesime modalità di prima».

IL CALENDARIO

Si parte appunto dai vaccini: la data in cui saranno riaperte le prenotazioni è venerdì, anche se naturalmente si proverà a fare prima. Lunedì come detto sarà la volta dei tamponi. Poi in Regione tracciano questo crono-programma: tra una settimana-dieci giorni sarà riattivato il Cup, il sistema con cui è possibile prenotare visite, esami diagnostici e specialistici negli ospedali e negli ambulatori delle Asl. Il blitz dei pirati informatici non ha paralizzato solo la sanità, ma tutti i servizi che sfruttavano i canali digitali regionali.

Tra due settimane, dopo ferragosto, dovrebbe essere ripristinato il meccanismo che gestisce i pagamenti, dagli indennizzi alle imprese piegate dal Covid alle fatture per i fornitori. Servirà un mese invece per ripristinare l’intero portale regionale, con tutti i dati, anche sensibili, sul bilancio e gli atti amministrativi. Sperando che il nuovo scudo anti-hacker regga. «Ma il rischio zero - conclude D’Amato - non esiste».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA