Covid Lazio, bollettino di oggi martedì 2 Novembre 2021: 388 positivi (191 a Roma), 5 decessi

La regione: il richiamo della terza dose va fatto dopo i 180 giorni senza aspettare la scadenza del Green pass

Martedì 2 Novembre 2021
Covid Lazio, bollettino di oggi martedì 2 Novembre 2021: 388 positivi (191 a Roma), 5 decessi

Il bollettino nel Lazio di oggi 2 Novembre: 9.727 le persone attualmente positive a Covid-19, di cui 433 ricoverati, 58 in terapia intensiva e 9.236 in isolamento domiciliare. Dall'inizio dell'epidemia i guariti sono 377.448 e i morti 8.804, su un totale di 395.979 casi esaminati, secondo il bollettino aggiornato della Regione Lazio. Su 13.255 tamponi molecolari e 8131 tamponi antigenici per un totale di 21386 tamponi, si registrano 388 nuovi casi positivi (-57) in diminuzione rispetto a martedì 26 ottobre (-49), 5 decessi (+2), 433 ricoverati (+26), 58 le terapie intensive (+1) e 406 guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 1,8%. I casi a Roma città sono a quota 191. La campagna vaccinale prosegue : oltre 8,75 milioni di dosi somministrate. Oltre il 92% della popolazione adulta e oltre 86% di over 12 che hanno concluso il percorso vaccinale.

 Asl Roma 1: sono 53 i nuovi casi e 1 decesso nelle ultime 24h.

Asl Roma 2: sono 110 i nuovi casi e 2 i decessi nelle ultime 24h.

Asl Roma 3: sono 28 i nuovi casi e 2 i decessi nelle ultime 24h.

Asl Roma 4: sono 43 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h.

Asl Roma 5: sono 28 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h.

Asl Roma 6: sono 81 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h.

La variante Delta e i giovani: salgono contagi e ricoveri Covid. Pregliasco: «Famiglie, fate attenzione»

Nelle province si registrano 45 nuovi casi:

Asl di Frosinone: sono 8 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h.

 Asl di Latina: sono 8 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h.

Asl di Rieti: sono 19 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h.

Asl di Viterbo: sono 10 i nuovi casi e 0 i decessi nelle ultime 24h.

Lo comunica in una nota l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA