Covid Lazio, bollettino 23 giugno: 97 nuovi casi (58 a Roma) e 2 morti

Mercoledì 23 Giugno 2021
Covid Lazio, bollettino 23 giugno: 97 nuovi casi (58 a Roma) e 2 morti. Poche dosi Pfizer: slittano iniezioni a 12-16 anni

Covid Lazio, il bollettino 23 giugno 2021. Oggi su oltre 9mila tamponi nel lazio (-402) e oltre 14mila antigenici per un totale di oltre 23mila test, si registrano 97 nuovi casi positivi (+23), si registrano 2 decessi (+1), i ricoverati sono 256 (-29). I guariti sono 204, le terapie intensive sono 75 ( = ). Il rapporto tra positivi e tamponi e’ all’ 1%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende allo 0,4%. I casi a Roma citta’ sono a quota 58.

Green pass, come richiederlo e quanto dura la certificazione: 8 domande chiave (e risposte)

 

I casi a Roma e provincia


Asl roma 1

22 nuovi casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia’ noto. Si registrano 0 decess.


Asl roma 2

27 nuovi casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia’ noto. Si registra 1 decesso.


Asl roma 3

9 nuovi casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia’ noto; si registrano 0 decessi.


Asl roma 4

1 nuovo caso nelle ultime 24h e si tratta di caso isolato a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia’ noto. Si registrano 0 decessi.


Asl roma 5

11 i nuovi casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia’ noto si registrano 0 decessi.


Asl roma 6 

1 nuovo caso nelle ultime 24h e si tratta di caso isolato a domicilio o con link familiare o contatto di un caso gia’ noto. Si registrano 0 decessi.

 

 

Le province

Nelle province si registrano 26 nuovi casi e si registrano 2 decessi nelle ultime 24h.

Asl di Latina

Sono 20 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio contatti di un caso gia’ noto o con link familiare. Si registrano 0 decessi.

Asl di Frosinone 

Si registrano 4 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio contatti di un caso gia’ noto o con link familiare. Si registrano 0 decessi.


Asl di Viterbo 

Si registrano 1 nuovo caso e si tratta di caso isolato a domicilio contatto di un caso gia’ noto o con link familiare. Si registrano 0 decessi


Asl di Rieti

Si registra 1 nuovo caso e si tratta di caso isolato a domicilio contatto di un caso gia’ noto o con link familiare. Si registra 1 decesso.

 

Vaccini

Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ecdc) trend della variante delta: e’ necessario correre piu’ della variante e utilizzare tutti i vaccini a disposizione completando il percorso vaccinale. Saranno anticipati tutti i richiami con il vaccino Astrazeneca, a partire da luglio. Gli utenti riceveranno un messaggio con la nuova data.

Oggi inaugurazione hub vaccinale J&J presso il Cnr di Monterotondo. Si ringrazia Asl Roma 5, il Cnr e il Comune di Monterotondo

Certificato vaccinale: tutti coloro che hanno completato il percorso vaccinale riceveranno un sms con le istruzioni per scaricare il certificato anche dalla piattaforma lazioescape accessibile con il proprio codice fiscale e le credenziali ricevute via sms. Questo e’ un servizio in piu’ che si aggiunge al fascicolo sanitario elettronico accessibile tramite spid.

Pfizer ridotto

«A causa della riduzione nazionale di Pfizer, a luglio rispetto a giugno, non sarà possibile al momento poter garantire in maniera continuativa la fornitura ai Pediatri di libera scelta per la fascia d’età 12-16 anni. Le somministrazioni potranno avvenire con regolarità a partire da dopo Ferragosto in poi presso il proprio pediatra, a cui verranno inviate tutte le dosi necessarie, corrispondenti alle prenotazioni, consigliamo in questa fase di raccogliere le disponibilità delle famiglie. La decisione inevitabile scaturisce da una situazione oggettiva in tutta Italia. Ricordiamo che fino ad ora nella fascia d’età 12-16 anni sono state fatte oltre 50mila somministrazioni, di cui oltre 40mila nei due recenti Open Junior di giugno, per le quali sono garantiti i richiami. Per le situazioni di particolare fragilità, i pediatri possono rivolgersi dall’Ospedale pediatrico Bambino Gesù».

Lo comunicano in una nota congiunta l’assessore alla Sanità e Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato, il Segretario della FIMPe, Teresa Rongai, Segretario regionale della federazione CIPe-SISPe-SINSPe, Teresa Mazzone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA