Covid Roma, l'assessore D'Amato: «Da martedì ai drive in solo con prenotazioni online»

Giovedì 22 Ottobre 2020

Ancora qualche giorno, poi le code ai drive in potrebbero ridursi. Almeno è quello che si augura la l'assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato, commentando i primi risultati relativi alle prenotazioni online: «Da martedì l'accesso ai presidi di Roma, avverrà esclusivamente su prenotazione. Il servizio sta andando molto bene e riscuote parecchio successo - afferma - l'afflusso è più scorrevole e si riducono i tempi di registrazione anagrafica».

Quindi i dati: «Nel primo giorno di prenotazione ogni due secondi c'è stata una prenotazione, ci segnalano da Lazio Crea, la società incaricata della gestione del portale. Il servizio, ad oggi, è attivo al drive in Forlanini, del Santa Maria della Pietà, del Santa Lucia e del Palmiro Togliatti».

Covid Roma, la mappa dei contagi nei quartieri negli ultimi 7 giorni: il virus corre a Primavalle e Torre Angela, frenata all'Eur

Tra tutti, è quest'ultimo ad aver riscontrato, invece, qualche problema: «Molte persone non prenotate per l'esame anti Covid si sono messe in fila dalle prime ore dell'alba. Avranno la possibilità, comunque, di avere gratuitamente il test, ma chiedo di presentarsi esclusivamente previa registrazione online, al fine di evitare tensioni e disagi». Il sistema consente anche un migliore tracciamento, spiega D'Amato: «Dal Santa Lucia, ad esempio, ci comunicano che trenta prenotati non si sono presentati per eseguire il test. Naturalmente è importante dare seguito all'appuntamento». In ogni caso dalla settimana prossima si cambia registro: «Da martedì a Roma, il tampone si farà solo online, con le prenotazioni attive dal giorno precedente. Unici requisiti ricetta dematerializzata e codice fiscale».

 

Pubblicato da Salute Lazio su Mercoledì 21 ottobre 2020

© RIPRODUZIONE RISERVATA