Elena Aubry, dopo due anni su via Ostiense al via i lavori nel tratto dove morì la ragazza

Sabato 4 Luglio 2020

Dopo due anni dalla terribile tragedia in cui perse la vita la giovane motociclista Elena Aubry, partono i lavori sulla via Ostiense. Un luogo oramai tristemente legato al dramma della ragazza che perse il controllo della sua moto a causa delle radici sporgenti degli alberi che hanno divelto e frastagliato l’asfalto. Da lunedì, 6 luglio, partono gli interventi di rifacimento della pavimentazione stradale di via Ostiense, nel tratto compreso tra via Lucio Lepidio e via della Stazione di Ostia Antica. La tabella di marcia è già pianificata, almeno sulla carta. Il termine dei lavori è previsto per il 30 agosto.

Elena Aubry, indagati tre funzionari comunali addetti alla manutenzione dell'Ostiense
Elena Aubry, le ceneri rubate da un necrofilo: «Cercavo la fidanzata dei miei sogni»

A renderlo noto ci ha pensato il X Municipio in una nota che ha anche specificato il nuovo sistema di viabilità e traffico che entrerà a regime durante i cantieri. «In proposito si è reso necessario chiudere il transito delle auto dalla mezzanotte del 6 luglio fino alle 24 del 7 agosto e, come stabilito in precedenza dalle 9.30 alle 16.30 fino alla fine degli interventi». 
Lavori a lungo attesi che dovranno ripianeggiare tutto il manto stradale in modo che la strada rispetti gli standard di sicurezza. Le cronaca, d’altronde, ha collezionato storie di incidenti verificatisi negli ultimi mesi proprio in questo punto. Per esempio, proprio su via Ostiense, dove quasi per una triste beffa lo scorso mese di giugno due veicoli si sono scontrati all’altezza del punto esatto dove morì Elena Aubry. I rilievi della municipale non hanno escluso che il sinistro sia stato provocato proprio dalla radici sporgenti degli alberi che hanno devastato l’asfalto. Le stesse radici contro le quali la moto della Aubry perse il controllo due anni fa.
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA