Elezioni, a Roma 760 presidenti di seggio non si presentano

Domenica 20 Settembre 2020
A Roma 760 presidenti di seggio non si presentano

 Forfait di 760 presidenti di seggio a Roma. Sarà stata la paura del Covid-19 o le comunicazioni inefficaci fatto sta che a Roma ieri sono stati 760 i presidenti di seggio che non si sono presentati in altrettante sezioni elettorali per il referendum (su 2.600 totali).

Elezioni Regionali Veneto, il voto di Zaia, le immagini
Elezioni, l’Italia torna al voto: una sfida al Covid e al rischio astensione

A riportare il dato l'assessore al Personale di Roma Capitale Antonio De Santis che in una nota di ringraziamento ai dipendenti capitolini e agli agenti della polizia locale parla di «situazione particolarmente complessa e certamente fuori dall'ordinario».

«Solo grazie a un grande lavoro di squadra - scrive - siamo riusciti a definire la composizione di tutti i circa 2.600 seggi elettorali anche mediante le oltre 760 procedure di surroga dei presidenti rinunciatari. Una situazione senza precedenti. Il raggiungimento di questo risultato risiede in particolar modo nel profondo senso civico dei dipendenti di Roma Capitale. Grazie». 

Ultimo aggiornamento: 21 Settembre, 00:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA