Presa la banda dell'eroina gialla: a Roma fenomeno in aumento

ARTICOLI CORRELATI
Eroina gialla all'ombra del Cupolone. Un sistema di acquisto, trasporto, cessione, detenzione con finalità di spaccio di sostanze stupefacenti, in alcuni casi in concorso, è stato scoperto portando a fermare otto persone. Cinque cittadini africani provenienti dalla Tanzania, Algeria e Tunisia, tutti irregolari, sono stati arrestati; due cittadini indiani e uno bulgaro sono stati sottoposti a misure cautelari alternative. Le indagini hanno accertato l’esistenza di un gruppo di soggetti, dediti, in concorso tra loro, all’acquisto e alla cessione di eroina di colore giallo, al 28% di purezza, nelle principali piazze di spaccio che sono state individuate nell’area del capolinea dei mezzi di trasporto pubblico in Piazza Giureconsulti, fermata metropolitana della linea A “Cornelia” e la Pineta Sacchetti. In alcuni casi sono stati accertati episodi di spaccio nelle immediate vicinanze di alcuni ospedali della Capitale dove, per facilitare gli incontri, i pusher davano appuntamento ai loro clienti che raggiungevano mediante i mezzi pubblici. L’indagine ha inoltre documentato un inarrestabile progredire del fenomeno, connotato altresì da contatti con narcotrafficanti della malavita campana.
 


Il provvedimento trae origine da un’indagine condotta dal mese di ottobre 2018 a febbraio 2019, dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro, coordinata dalla Procura della Repubblica di Roma – gruppo reati gravi contro il patrimonio, usura ed estorsioni – presso il Tribunale di Roma, diretto dal Procuratore Aggiunto D.ssa Lucia Lotti e nata a seguito di una serie di arresti di medesimi soggetti per spaccio di eroina, avvenuti in rapida successione nella zona compresa tra Via Gregorio VII e Piazza di Villa Carpegna. 

In flagranza di reato e a riscontro durante le indagini erano state già arrestate complessivamente 8 persone per spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo eroina e sono state segnalate alla Prefettura di Roma 9 persone per consumo di “eroina”; sequestrate ottomila dosi di eroina e denaro contante, costituente provento dell’attività di spaccio. Nel corso delle fasi esecutive dell'operazione, durante una perquisizione delegata, i Carabinieri hanno anche arrestato un cittadino nigeriano perché deteneva, ai fini di spaccio, 150 g di marijuana e un bilancino di precisione. 

 
Venerdì 7 Giugno 2019, 18:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP