Green pass Lazio, come ottenere il certificato vaccinale senza Spid: «Il tuo referto in un click»

Martedì 22 Giugno 2021
Lazio, come ottenere il certificato vaccinale senza Spid: «Il tuo referto in un click»

Il tuo referto con un click. Con questo slogan la Regione Lazio ha lanciato la piattaforma Lazio ESCAPE, dove dal 15 giugno è possibile ottenere il certificato vaccinale, ovvero l'attestato che indica che si è conclusa la vaccinazione, senza Spid. Due dosi per vaccino Astrazeneca, Pfizer e Moderna. Una, invece, per Johnson&Johnson. Ma il nuovo portale offre inoltre un'altra possibilità. Consente infatti di scaricare tutti i referti di analisi di laboratorio gratuitamente. Il servizio è disponibile «in ogni momento della giornata e in qualsiasi giorno della settimana», come si legge sul sito Salute Lazio. Si può utilizzare il pc, tablet o il telefono cellulare: qualunque dispositivo connesso alla rete internet, senza la necessità di mettersi in coda allo sportello della propria Asl.

Green pass, come richiederlo e quanto dura la certificazione: 8 domande chiave (e risposte)
 

Certificato vaccinale senza Spid, come funziona

Con la piattaforma Escape si offre un'ulteriore possibilità di scaricare il proprio certificato vaccinale a tutti quelli che si sono vaccinati nel Lazio. Fino al 15 giugno, infatti, era necesssario avere lo Spid: ossia l'Identità Digitale. Ora, invece, si potrà accedere al nuovo sito tramite il codice fiscale e le credenziali ricevute via SMS.

 

Come richiederlo

Nel Lazio, per richiedere il certificato vaccinale non è necessario avere lo Spid. Dopo aver completato il ciclo vaccinale (una dose per Johnson&Johnson, due dosi per Astrazeneca, Pfizer e Moderna) la Regione invia un Sms sul cellulare dei vaccinati con due codici. Uno è il codice di accesso e l'altro è il codice di controllo. Inseriti nella piattaforma, si potrà accedere al proprio fascicolo sanitario elettronico e così effettuare il download dell'attestato vaccinale.

Vaccini Lazio, mille farmacie pronte con Moderna. Frenata tra i 16enni: appuntamenti disdetti

Dopo quanto

L'sms per accedere al sito dove scaricare il certificato vaccinale arriva nel momento in cui è disponibile il certificato vaccinale sul fascicolo sanitario. E questo viene caricato, generalmente, 48 ore dopo la seconda dose. Almeno per quanto riguarda i vaccini che richiedono due iniezioni: come quelli a Rna messaggero, Pfizer e Moderna, e quello vettoriale Astrazeneca. Diverso è il caso del monodose Johnson&Johnson. Dal momento che per questo farmaco anti Covid non è necessario il richiamo.

Si può ottenere dopo la prima dose?

Il certificato vaccinale compare sulla piattaforma Lazio Escape solo dopo che si è completato il ciclo vaccinale. Alcuni utenti hanno segnalato sui social, però, che l'sms gli è arrivato prima della seconda dose (ovvero Pfizer, Astrazeneca e Moderna). Può accadere. Ma in questo caso nel portale non si troverà nessun attestato vaccinale. Anche perché in quello completo è indicato il lotto, il tipo di vaccino ricevuto e la data in cui è stato iniettato.

Differenza tra Green Pass e certificato vaccinale

Il Green Pass e il certificato vaccinale sono due attestati diversi, anche se hanno degli aspetti in comune. Il primo è una certificazione digitale e stampabile (cartacea), che contiene un codice a barre bidimensionale (ossia il QR Code) e un sigillo elettronico qualificato. Da chi viene emessa? Solo dal Ministero della Salute attraverso la piattaforma nazionale. Come si ottiene? Bisogna essere risultati negativi al test molecolare o antigenico rapido nelle ultime 48 ore, essere guariti dal COVID-19 negli ultimi sei mesi oppure aver ricevuto anche una sola dose di vaccino. E qui è la differenza con il certificato vaccinale emesso dalla Regione Lazio: che si può ottenere solo una volta completato il ciclo vaccinale.

Ultimo aggiornamento: 18:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA