CORONAVIRUS

Virus Lazio, 31 nuovi positivi: un'intera famiglia ricoverata in ospedale

Sabato 23 Maggio 2020 di Alessia Marani

Dieci nuovi casi positivi in più rispetto al giorno precedente, il trend che risale ma quasi impercettibilmente (0,4 per cento rispetto allo 0,3), il Lazio supera comunque la prova del monitoraggio settimanale dell'Istituto Superiore di Sanità che lo definisce «a basso rischio». «Registriamo 31 casi positivi nelle ultime 24 ore, il numero dei guariti è cresciuto di 36 unità, 7 i decessi - la fotografia scattata ieri dall'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato -. Il Report dell'ISS indica un rischio basso e indicatori in miglioramento. È importante mantenere alta l'attenzione e rispettare le disposizioni sulla distanza di sicurezza, l'uso della mascherina e il lavaggio delle mani». Proseguono le attività per i test sierologici agli operatori sanitari e delle Forze dell'Ordine e farmacisti. E i nuovi positivi arriverebbero soprattutto da questo ambito ma anche, nel caso di Latina, da un cluster in un centro dialisi di Priverno. Al Bambino Gesù di Palidoro è stato preso in carico un nucleo familiare: genitori con i due bambini di 9 anni e 7 mesi, sono in buone condizioni. Sono ricoverati in totale 7 pazienti. Dei 31 nuovi casi Roma città ne annovera 10 (il minimo). Nei primi giorni post-lockdown i nuovi contagi si attestano a 139 unità, ma adesso siamo al giro di boa: le prossime due settimane saranno determinanti.

Test sierologici, da oggi possibili anche alla Asl al costo di 15,73 euro: basta la ricetta del medico.

IL MURALES DI GREB
Intanto, lo Spallanzani che ha 94 pazienti ricoverati, di cui 44 positivi al Covid-19 e 50 sottoposti a indagini, fa sapere che nell'istituto è in atto una sperimentazione sull'utilizzo del plasma iperimmune da pazienti convalescenti post-Covid-19. «Non corrisponde al vero che nel Lazio venga impedito l'uso di plasma da convalescente. Già da aprile sono stati autorizzati la raccolta, la conservazione e l'eventuale utilizzo di plasma da convalescente», ha voluto precisare il direttore scientifico dell'Istituto, Giuseppe Ippolito. Un ringraziamento speciale agli operatori dell'isituto è arrivato dallo street artist, Harry Greb che ha realizzato sul muro di cinta dell'edificio un murales raffigurante un abbraccio, un tributo per chi non ha potuto stringere i propri cari durante la malattia.
Novità sul fronte delle cure termali. Dal 28 del mese potranno ripartire, «i gestori - afferma D'Amato - hanno una settimana di tempo per attivare le procedure di sanificazione e sicurezza». Nella Asl 1 sono 7 i nuovi casi (molti da test); tre nella Asl 2; nessuno nuovo nella Asl 3; 1 caso nella Asl 4 (4 decessi: una donna di 89 anni, un uomo di 96 anni, un uomo di 84 anni e un uomo di 65 anni, tutti con patologie precedenti); quattro nella Asl 5; otto nella Asl 6 (deceduto un 47enne con gravi patologie pregresse). Al S. Andrea è deceduto un 66enne con gravi patologie pregresse. A Latina sono 7 i nuovi contagi, 1 a Viterbo, nessuno a Rieti e Frosinone.

Ultimo aggiornamento: 09:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA