Pfizer, slittano i vaccini ai 12enni: stop agli appuntamenti a inizio luglio. Oggi via alle prenotazioni dai pediatri

Lunedì 21 Giugno 2021 di Lorenzo De Cicco
Pfizer taglia, slittano i 12enni: stop agli appuntamenti a inizio luglio. Oggi via alle prenotazioni dai pedriatri

Stop alla prenotazione delle prime dosi dal 1° al 5 luglio. E punture rinviate dai pediatri per la fascia 12-16 anni. È l’impatto che avrà nel Lazio il taglio alle scorte di Pfizer annunciato dal commissario dell’emergenza, Francesco Paolo Figliuolo. Le Asl sono già state allertate: per il prossimo mese ci sarà una frenata sulle forniture, ecco perché si è deciso di congelare per i primi giorni i nuovi appuntamenti. Si procederà solo con i richiami e con le prime dosi già programmate. Sul portale della Pisana, dal 30 giugno in poi, gli appuntamenti disponibili slittano dal 6 al 12 luglio. L’obiettivo della Regione è terminare le prime dosi entro il 18, in modo da centrare il traguardo dell’immunità di gregge l’8 agosto, con i richiami completati. L’altra conseguenza della sforbiciata di Pfizer è il rinvio delle punture dai pediatri.

AstraZeneca o Pfizer, come scegliere il richiamo? Vaccinazione eterologa, prenotazioni, cambio data: tutte le risposte

Dosi ai ragazzi, oggi aprono le prenotazioni dai medici di fiducia

Ieri si è concluso il secondo “junior day” per gli adolescenti: altre 20mila dosi iniettate ai ragazzini dai 12 ai 16 anni, che si aggiungono alle 20mila inoculate due settimane fa. Tutti gli altri dovrebbero essere immunizzati negli ambulatori, dai medici di fiducia. Oggi aprono le prenotazioni (via telefono). Ma non è ancora chiaro quando si partirà materialmente con aghi e siringhe. «In teoria la Regione ci ha promesso almeno 3 fiale a settimana, cioè 18 dosi. Ma non è chiaro da quando. Finora non abbiamo ricevuto nulla, oggi abbiamo una call con l’assessore alla Sanità, Alessio D’Amato, per avere chiarimenti», racconta Teresa Rongai, segretario romano della Fimp (federazione medici pediatri). Molte famiglie, spiega, «a luglio non saranno disponibili, quindi il rischio, se non si parte subito, è che tanti minori ottengano il vaccino solo a settembre. Significa che non avranno completato il ciclo per la ripresa delle lezioni». D’altronde la coperta di Pfizer era già corta, dato che la Pisana ha dovuto rimpiazzare tutti i richiami degli under 60 con la prima dose AstraZeneca (tranne per i pochi che rifiutano il mix).

I contagi

Va detto che sul fronte contagi continuano ad arrivare buone notizie. Ieri, su oltre 22mila test tra rapidi e molecolari, si contavano appena 68 nuovi contagi. E zero decessi. «È il dato più basso da agosto 2020 - ha commentato il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti - Le politiche di contenimento, i vaccini e i comportamenti responsabili ci hanno portato la sicurezza che tutti volevamo. Ora si può tornare a vivere».
Anche col green pass: tutti quelli che hanno completato il percorso vaccinale con prima e seconda dose (o solo con una puntura, nel caso di Johnson & Johnson) riceveranno un sms con le istruzioni per scaricare il certificato anche dalla piattaforma LazioEscape, accessibile colo con il codice fiscale. Mentre per scaricare l’attestato sul fascicolo sanitario elettronico serve lo Spid, come avviene per il cashback.

 

 

Ultimo aggiornamento: 22 Giugno, 09:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA