Prenotazione vaccini Lazio, dal 1° maggio via agli under 50 (40-49 anni) con patologie

Giovedì 29 Aprile 2021
Prenotazione vaccini Lazio, dal 1° maggio via agli under 50 (40-49 anni) con patologie

Prenotazione vaccini Covid. Si apre a un'altra fascia d'età nel Lazio. E si scende sotto i 50 anni. Nessun altra Regione è così avanti con l'agenda degli appuntamenti. Dal primo maggio i nati dal 1981 al 1972, ovvero età 40/49 anni, con comordibità (categoria 4), ovvero una o più patologie di quelle indicate, potranno prenotare il vaccino in uno degli oltre 120 centri presenti sul territorio. Inoltre dalla mezzanotte di oggi sarà il turno dei nati nel 1962 e 1963 ovvero 59 e 58 anni di età. Entrambe le platee corrispondono ad oltre 200 mila assistiti.

Quali sono le comorbidità

Le comorbitià sono patologie che possono aumentare il rischio di sviluppare forme gravi di Covid-19. Si tratta, tra l'altro, di malattie cardiocircolatorie, neurologiche, diabete e altre endocrinopatie, HIV, insufficienza renale/patologia renale, ipertensione arteriosa, malattie autoimmuni/Immunodeficienze primitive, malattie epatiche, cerebrovascolari e patologie oncologiche. Ma ecco nel dettaglio chi ha diritto a prenotarsi per il vaccino, in base ai codici di esenzione e alle patologie.

Vaccini isola di Ponza e Ventotene

Lunedì 3 maggio è il giorno in cui saranno iniettati i vaccini nelle isole Pontine, come Ponza e Ventotene, di competenza della Asl di Latina. Le categorie interessate sono i soggetti fragili e tutte le persone di età compresa tra i 60 e i 79 anni di età, essendo stati già immunizzati con prime e seconde dosi gli over 80. «Questa vaccinazione anti-Covid interesserà circa 600 cittadini di Ponza», ha affermato ieri il sindaco di Ponza Francesco Ferraiuolo. «C’è la possibilità di prenotarsi – ha aggiunto - presso il poliambulatorio locale, portando la documentazione sanitaria». Sarebbero invece un paio di centinaia invece i residenti di Ventotene che accederanno alla vaccinazione di massa organizzata dalla Asl pontina.

 

 

Nuovi centri 

Si amplia la rete vaccinale nel Lazio. In provincia di Latina c'è un'altra struttura presso cui poter prenotare: si tratta di Villa Silvana in viale Europa ad Aprilia, dove sarà somministrato Pfizer. Salgono così a nove i punti di somministrazione del vaccino Pfizer distribuiti tra i comuni di Aprilia, Latina, Priverno, Fondi e Formia. Restano tre invece i centri vaccinali per il farmaco Astrazeneca, a Latina, Terracina e Formia. In apertura due sedi, una ad Aprilia e l’altra a Terracina, per le vaccinazioni con il farmaco monouso Johnson&Johnson.

 

Completate le vaccinazioni nelle carceri

 

Nel frattempo è stata completata la campagna di vaccinazione del Lazio: sia per la polizia penitenziaria sia per i detenuti. Paolo Ciani (Demos), vicepresidente della Commissione Sanità alla Regione Lazio, aveva commentato così l'inizio delle somministrazioni. «È un passo importante che avevo chiesto con forza già nel dicembre scorso e che sono felice si sia finalmente avviato. Bisogna considerare che da oltre un anno le misure di contenimento del Covid hanno accentuato l'isolamento e la riduzione di molte attività di socializzazione, peggiorando la vita quotidiana", ha scritto in una nota».

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 30 Aprile, 10:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA