Vaccini Lazio, riaprono prenotazioni Pfizer: «Disponibili 14mila nuove dosi»

Lazio, riaprono prenotazioni Pfizer: «14mila nuove dosi disponibili»
Lazio, riaprono prenotazioni Pfizer: «14mila nuove dosi disponibili»
Lunedì 5 Luglio 2021, 12:15 - Ultimo agg. 12:18
3 Minuti di Lettura

Nuovi posti per la prenotazioni di Pfizer sono disponibili nel Lazio. In tutto sono 28mila le dosi di vaccino a disposizione degli utenti. Di cui 14000 Pfizer, 3500 Moderna e 10700 J&J per le prime prenotazioni di chi ancora non ha iniziato il percorso vaccinale. Su Roma città, in particolare, sono disponibili 12mila dosi, il resto nelle province. Mentre la disponibilità di Astrazeneca è garantita per la copertura delle seconde somministrazioni.

Covid, nel Lazio ripartono le prime dosi, slittamenti scongiurati: «Accelerazione anti-variante»

D'Amato: «Anticipo richiami in linea con indicazioni Cts»

«Stamani in una telefonata ho rassicurato il Generale Figliuolo sull'andamento e il raggiungimento degli obiettivi della campagna vaccinale nel Lazio, in vista dei prossimi appuntamenti in calendario. La strategia vaccinale di anticipare i richiami segue le prescrizioni scientifico-sanitarie di Aifa, CTS e del Ministero della Salute, coerentemente con gli attuali obiettivi di copertura. La campagna procede con rinnovato slancio ed oggi raggiungiamo le 5,5 milioni di somministrazioni.

 

L'84% della fascia 60-69 anni si è vaccinato

Nel Lazio sono state superate le 5,4 milioni di dosi somministrate. E il 43% di popolazione over 12 ha completato il ciclo vaccinale. Degli over 80 il 95% ha ricevuto la prima dose, mentre per la fascia d'età 70-79 anni il 90%. Per chi ha tra i 60 e i 69 anni, l'84% si è iniettato almento una dose di vaccino, mentre per i 50-59 anni il 71%. Dei 40-49 anni sono il 59% della popolazione nel Lazio a cui è stato somministrato il vaccino. Il 48% per i 30-39 anni e, infine, il 32% di chi ha tra i 20 e i 29 anni. Entro 8 agosto 70% popolazione immunizzata. Per i richiami AstraZeneca hanno volontariamente chiesto di anticipare, secondo le modalità indicate da Aifa e dal Ministero della Salute, la seconda dose del vaccino AstraZeneca 50mila utenti under 60, pari al 38% della platea, in prevalenza classe d'età 50-59 anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA