Roma, aggredisce l'amico prima davanti a un bar poi al pronto soccorso

Venerdì 17 Settembre 2021
Roma, aggredisce l'amico prima davanti a un bar poi al pronto soccorso

Prima l'aggressione al bar, poi al pronto soccorso. La vittima è un 43enne che è rimasto ferito dopo una violenta discussione  con un suo conoscente davanti ad un bar in via dei Durantini. L'uomo si è recato al pronto soccorso dell'ospedale Sandro Pertini dove poco dopo è arrivato anche l'aggressore, un romano di 48 anni già conosciuto alle forze dell’ordine, che, alla sua vista, ha ricominciato a minacciarlo, lanciandogli contro una bottiglia di vetro, prima di essere allontanato dal personale sanitario che ha allertato i carabinieri.

Poco dopo il 48enne è tornato al pronto soccorso perché è rimasto coinvolto in un incidente stradale a bordo della propria auto. Anche questa volta, in presenza dei carabinieri, alla vista del 43enne, ha dato nuovamente in escandescenze e lo ha minacciato, tentando l’ennesima aggressione. L'aggressore ha opposto una vigorosa resistenza, prima di essere definitivamente arrestato.

Alla fine i carabinieri della Stazione Roma Piazza Dante lo hanno arrestato con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni aggravate, minaccia aggravata e porto non giustificato di oggetti atti ad offendere. Non solo: sottoposto a perquisizione personale,  è stato trovato in possesso di un coltello di piccole dimensioni. In relazione all'incidente stradale, è stato accertato che era alla guida in stato di alterazione dovuta ad assunzione di sostanze alcoliche e stupefacenti. La vittima si trova tuttora precauzionalmente ricoverato per un trauma contusivo alla testa e la frattura delle ossa nasali. L’arrestato, invece, è stato trattenuto in camera di sicurezza, in attesa del rito direttissimo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA