Omicidio del Laurentino, sedici anni a un romeno: «Uccise a colpi di spranga»

Lunedì 28 Dicembre 2020 di Adelaide Pierucci
Omicidio del Laurentino sedici anni a un romeno «Uccise a colpi di spranga»

Era andato a controllare il suo orto, al Laurentino, dopo giorni di acquazzoni, nel fosso che lo costeggia, aveva visto il corpo di un uomo. Tra i rami, i resti di un materasso, un tronco e i detriti trascinati dalla corrente, era spuntata una gamba. Era il 12 maggio 2019. Domenico D’Annunzio, un romano del quartiere, inorridito aveva chiamato la polizia. Per dare un nome al cadavere e accertare perché si trovasse lì ci sono voluti giorni. Il...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
© RIPRODUZIONE RISERVATA