Roma, nascose un cadavere in valigia: morta di overdose

Domenica 4 Luglio 2021 di Marco De Risi
Roma, nascose un cadavere in valigia, morta di overdose

E' morta la donna che era stata denunciata per occultamento di cadavere di Luca De Maglie, 37 anni, ritrovato in una valigia il 5 giugno scorso in strada, a Pietralata, a Roma. Alma Reali, 39 anni, è stato trovata priva di vita in strada da un passante, vicino Metro Rebibbia. Sul posto sono accorsi i carabinieri che hanno subito avviato le indagini. La morte dovrebbe essere stata causata da un'overdose. I militari sono a caccia di chi ha venduto la dose fatale alla donna.


Il caso del morto nella valigia fece molto clamore. Il corpo del compagno di Alma Reali fu trasportato dalla stessa donna con un trolley fuori dall'appartamento dove la coppia viveva.

Roma, cadavere in una valigia: orrore a Pietralata

Dalla valigia sporgeva una parte del corpo, per questo la donna usò delle buste di plastica e del nastro adesivo per tentare nascondere il cadavere. La quarantenne fu anche denunciata per abbandono di minore. Pochi mesi fa, era stata denunciata dai carabinieri della stazione Santa Maria di Soccorso che erano intervenuti sempre in via Luigi Belardi dopo la segnalazione al 112 di un bambino di 2 anni chiuso all'interno di un'autovettura parcheggiata. L'auto era stata aperta e il bimbo salvato dai militari. I carabinieri ieri pomeriggio avrebbero trovato sul corpo della donna una siringa.



 

Ultimo aggiornamento: 14:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA