Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Covid Roma, mappa contagio quartieri: record di positivi a Primavalle e Don Bosco. Aumenti anche in Centro

Giovedì 18 Marzo 2021 di Flaminia Savelli
Covid Roma, mappa contagio quartieri: record di positivi a Primavalle e Don Bosco. Aumenti anche in Centro

Lazio in zona rossa dallo scorso lunedì. E salgono i contagi Covid in tutti i quadranti: record negativo a Primavalle, con 2490 (contro i 2346 della settimana precedente) e Don Bosco, con 2284 (2159). Picco di contagi anche a Colli Portuensi 1449 (1388) e al Portuense che supera il tetto dei mille con 1129 (999).

Ancora un record negativo, nel quadrante Est della Capitale, a Montesacro che questa settimana ha registrato1359, confermando il trend in crescita. Già nell'ultimo monitoraggio erano stati segnalati 1267 nuovi malati Covid. 

Vaccini Lazio, prenotazioni riaperte: Pfizer ai 70enni (e per i professori resta AstraZeneca)

Zona rossa e lockdown, da Roma e Milano fuga sulle isole, ma in Sardegna stretta sugli arrivi e piano profilassi per i turisti

Secondo i dati del Seresmi, Servizio Regionale per la Soverglianza delle Malattie Infettive della Regione Lazio, dello scorso 11 marzo, anche negli altri quartieri della capitale si sono registrati aumenti di positivi. Ma nel quadrante centrale restano più contenuti. Come a Parioli, 844 (777), nel Centro storico 827 (768), Trastevere 419 (393) e Testaccio 312 (276). A Villa Borghese invece un solo positivo: sale così a 31 il totale dei malati Covid. Così come a Villa Ada dove salgono di sole due unità: a 26 da 24.

Nel quadrante centrale, con contagi sotto la media cittadina c'è il Celio, seguita da Villaggio Giuliano, Cecchignola, Trastevere, San Lorenzo, Appio, Aventino, Tuscolano Nord, Castel Fusano, Centro Storico, Ostiense e Trieste.

Roma: vaccini a rilento da Sacrofano a Bracciano. Formello, invece, accelera

Roma, le Asl sospendono le consegne ai medici delle fiale Astrazeneca: le scorte sono finite

 

«Siamo in una fase di ascesa. Nel Lazio ancora non abbiamo una situazione critica per quanto riguarda i tassi di occupazione dei posti letto delle terapie intensive però i numeri sono in lieve aumento». Lo ha detto l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato, ospite della trasmissione Omnibus. «Pensiamo che questo proseguirà nei prossimi giorni, anche se vediamo un leggero calo dell'ultima rilevazione dell'Rt rispetto alla settimana scorsa» aggiunge D'Amato.

Ma negli ospedali è massima allerta. Con una nota inviata a tutte le direzioni sanitarie è stato richiesto l'aumento di posti letto. Un incremento che dovrà essere garantito entro sabato. Si tratta di oltre mille posti in più tra ricoveri e terapie intensive.

<div class="flourish-embed flourish-bar-chart-race" data-src="visualisation/3576882" data-url="https://flo.uri.sh/visualisation/3576882/embed" aria-label=""><script src="https://public.flourish.studio/resources/embed.js"></script></div>

Ultimo aggiornamento: 15:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA