Roma, investito e ucciso a Ostia, si è costituito il pirata: è un 40enne

Martedì 10 Novembre 2020
Uomo investito e ucciso a Ostia, si è costituito il pirata: è un 40enne italiano. «Negativo a droga e alcol»

È un uomo di 40 anni italiano, A.G., il pirata della strada che ieri nel tardo pomeriggio ha investito e ucciso un uomo a Ostia, sul litorale di Roma: l'uomo si è costituito al X distretto di Ostia della Polizia. Il 40enne, che si è recato in commissariato insieme al suo avvocato, ha investito il pedone e si è poi allontanato: secondo quanto si è appreso l'auto è intestata al padre. Il pirata è risultato negativo agli accertamenti sull'assunzione di alcol e droga.  «Mi sono spaventato, sono scappato», ha detto il 40enne agli investigatori.

Ostia, investito e ucciso un pedone in Corso Regina Maria Pia: auto in fuga

 

 

Sul posto per i rilievi dell'incidente è intervenuta ieri la polizia locale del Gruppo Mare. Da una prima ricostruzione la vittima stava attraversando in prossimità delle strisce: l'incidente è avvenuto in piazza Regina Pacis intorno alle 18.30. L'uomo è stato denunciato dalla polizia per omicidio stradale e omissione soccorso. L'auto, un suv, era stata già individuata ieri in via Tagaste, poco distante dall'abitazione del 40enne, con un finestrino rotto ed era subito scattata la caccia al pirata. La vittima, che non aveva documenti, non è ancora stata identificata, proseguono gli accertamenti per dare un nome all'uomo. Gli investigatori stanno ascoltando persone che potrebbero aver visto poco prima la vittima nella zona e capire i suoi spostamenti per tentare di rintracciare qualcuno che lo conosceva.

Ultimo aggiornamento: 11:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA