Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Lazio, scatta il piano Novavax: pronti 15 hub. A chi è riservato il nuovo vaccino e come prenotare

Sabato 5 Febbraio 2022 di Flaminia Savelli
Lazio, scatta il piano Novavax: pronti 15 hub. A chi è riservato il nuovo vaccino e come prenotare

Gli hub di Roma sono stati già predisposti  e la piattaforma regionale aggiornata per l'inserimento del nuovo vaccino, il Novavax. Si tratta dell'ultimo siero anti Covid prodotto a base proteica e approvato lo scorso dicembre dall'Ema e dall'Aifa.

Un farmaco dunque che potrebbe convincere i No vax perché, appunto, si differenzia rispetto ai vaccini mRna (Pfizer e Moderna) e a quelli a vettore virale (AstraZeneca e Johnson & Johnson). Verrà dunque utilizzato nella somministrazione come ciclo primario di vaccinazione - non come booster - e destinato alla fascia d'età degli over 18.

"Siamo solo in attesa della consegna delle scorte, ma siamo pronti a partire" confermano dalla Regione Lazio dove la macchina organizzativa per la somministrazione è stata già messa in moto. La Pisana ha infatti attivato 15 hub regionali, di cui sette a Roma, dove sarà possibile prenotare il Novavax. Non c'è ancora una data ufficiale per l'avvio anche se, da quanto anticipato, il primo carico del nuovo vaccino è atteso entro la prossima settimana e dalla fine del mese di febbraio, la somministrazione. 

Video

Il contratto di acquisto preliminare con Novavax era stato siglato dalla Commissione il 4 agosto 2021 e riguarda la fornitura ai Paesi membri dell’Ue di 100 milioni di dosi di vaccino, a partire dal primo trimestre del prossimo anno. Il contratto permette poi agli Stati di acquistare ulteriori 100 milioni di dosi, da consegnarsi nel corso del 2022 e del 2023.

 

I TEMPI 

L'annuncio del nuovo vaccino era arrivato lo scorso 20 gennaio con un primo ordine di 3 milioni di dosi destinate all'Italia. Un'accelerata, quella iniziale, voluta anche in vista del doppio obbligo vaccinale che scatterà per gli over 50 dal prossimo 15 febbraio. Con la regione Lazio in cima alla lista delle consegne. Non resta dunque che aspettare i tempi tecnici per l'avvio della distribuzione e della somministrazione. 

Ultimo aggiornamento: 7 Febbraio, 09:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA