Roma: aggredisce e tenta di violentare una donna all'Esquilino, arrestato

Lunedì 11 Maggio 2020
Roma Ha aggredito e tentato di abusare di una donna 60enne di origini sudcoreane, ma è stato arrestato dalla polizia. È accaduto in zona  Esquilino, a Roma, e l'uomo, un 33enne di origine etiope, deve rispondere di violenza sessuale. Sono stati gli agenti della polizia dei commissariati Esquilino e Castro Pretorio a soccorrere, in via Leopardi, una donna ancora in stato di shock dopo l'aggressione subita.

Erano quasi le 8.00 del mattino di ieri quando la vittima, una 60enne di origini sudcoreane, appena uscita dalla propria abitazione si stava incamminando verso il Colosseo per un pò di attività motoria, quando è stata aggredita e spintonata alle spalle. La donna è caduta per terra a faccia in giù è stata bloccata dall'aggressore che si è gettato su di lei cercando di strapparle i pantaloni senza riuscirci.

Coronavirus, Roma, il barbiere è aperto all'Esquilino e vende anche l'elisir sessuale del Leone: doppia multa Foto

Nonostante l'assalitore le abbia bloccato la bocca con le mani, la 60enne con le sue urla ha attirato l'attenzione di due passanti che sono riusciti a mettere in fuga il 33enne. La donna, sotto choc, è stata accompagnata in «codice rosa» al vicino ospedale di zona ed ha riportato una prognosi di quattro giorni per ferite ed escoriazioni alle ginocchia e alla bocca. Grazie alle descrizioni dell'aggressore, ottenute dai testimoni e dalla stessa vittima, l'uomo è stato rintracciato e portato nel carcere di Regina Coeli.
© RIPRODUZIONE RISERVATA