Vaccini Covid: nel Lazio doppia dose di Pfizer al 30% degli over 80. Da aprile al via le prenotazioni per gli over 69

Lunedì 22 Marzo 2021 di Flaminia Savelli
Vaccini Covid: nel Lazio doppia dose di Pfizer al 30% degli over 80 Da aprile al via le prenotazioni per gli over 69

Procede il programma vaccinale del Lazio: il conto degli immunizzati che hanno ricevuto la doppia dose questa mattina ha toccato quota 239.281. Ma la “platea”, di chi ha già ricevuto almeno una fila di Pfizer o AstaZeneca, è di 806. 571. Dopo il blocco dell'Aifa (l'Agenzia italiana del farmaco) della scorsa settimana sulle scorte di AtraZeneca e quindi lo sblocco dell'Ema (European Medicines Agency) hanno ripreso a pieno ritmo i 35 centri vaccinali e i medici di base, incaricati delle somministrazioni a domicilio del Pfizer per gli over 80. La prima fascia, insieme ai medici, infermieri e pazienti delle Rsa, a ricevere il vaccino.

Vaccino Covid, domande e risposte. Categorie, età, prenotazioni: quando arriva il mio turno?

Roma, tutti i centri dove fare il vaccino e quale farmaco somministrano

Oggi sono 248.354 gli over 80 che hanno ricevuto almeno una dose. «La prima somministrazione è stata già eseguita all’87% di coloro che si sono prenotati e le due dosi sono state somministrate al 30% degli over 80», conferma in una nota la Regione Lazio.

 

Seguono gli over 50 che contano 129.412 vaccinati. Ancora: erano stati inseriti gli over 60, ma solo la categoria dei fragili, a cui sono state destinate già 86.433. Mentre gli over 70 vaccinati sono 59.769. In questo caso a rallentare la campagnia vaccinale della fascia dei nati tra il 1942 e il 1951 sarabbero stati più fattori. Solo a proramma avanzato infatti era arrivato l'ok per allaragare anche a loro la somministrazione di AstraZeneca. Non ultimo, il blocco di 4 giorni. Il programma vaccinale è stato quindi rimodulato con una accelerazione che prevede l'apertura di hub e centri vaccinali anche nel week end.

Intanto prosegue la programmazione. Dal prossimo mese di aprile è prevista una ulteriore accelerezione con l'arrivo del vaccino mono-dose prodotto da Johnson & Johnson, approvato dall’Ema l’11 marzo. Le fiale sono attese a Roma tra la fine di aprile e l’inizio di maggio. Il mono-dose, più comodo da gestire, «sarà destinato alle farmacie e anche ai medici di base», ha spiegato Roberto Ieraci, referente scientifico della Regione per la campagna di vaccinazione. «La macchina organizzativa è pronta - aggiunge - ora è fondamentale superare il collo di bottiglia delle dosi, arrivate finora in quantità ridotte rispetto a quanto promesso».

Il calendario delle vaccinazioni seguirà il sistema anagarifico. Dunque i prossimi in lista che potranno prenotarsi saranno gli over 69 e 68.

 

 


 

Ultimo aggiornamento: 13:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA