Samantha Cristoforetti in collegamento radio con il Comprensivo di Tolfa e Allumiere

Sabato 30 Aprile 2022 di Alessio Vallerga
Samantha Cristoforetti in collegamento radio con il Comprensivo di Tolfa e Allumiere

L’istituto comprensivo di Tolfa e Allumiere stamani si è collegato con la Stazione Spaziale Internazionale,dove da qualche giorno è salita Samantha Cristoforetti. E gli studenti hanno avuto modo di parlare con lei, che non si è sottratta alla raffica di domande.


Collegamento solo radio con la Stazione Spaziale ma tanto è bastato per emozionare il corpo dicenti e gli studenti, al cospetto della scienziata italiana impegnata nella missione.


Nel quarto d’ora di collegamento, effettuato quando la Stazione è passata nell’orbita ideale, alla Cristoforetti è stato chiesto cosa pensa, come vive, come si è preparata alla missione e come vede lei il nostro pianeta dallo spazio.

 


Preparazione più tecnica e operativa che fisica, ha specificato l’astronauta, prima di essere sottoposta al fuoco di fila dei ragazzi. Interessante la domanda di Marco, che ha domandato se dallo spazio si vedesse la sofferenza della Terra.

Cristoforetti ha risposto diplomaticamente ovvero che da lassù «alcune variazioni si percepiscono». Aurora invece voleva sapere quale effetto facesse il “pianeta azzurro” visto dall’alto: «Una sensazione fortissima come l’impressione estetica, una grande bellezza». Infine Jordan, curioso di sapere se fosse il suo sogno fin da bambina: «Sì – la conclusione della Cristoforetti – fin da piccolina». La curiosità ha riguardato la parola “over” pronunciata sia dai ragazzi che dall’astronauta per restituire la linea.


Affinché il collegamento oggi si realizzasse, il lavoro del comprensivo sui Monti della Tolfa è iniziato diversi mesi fa inserito nel Progetto Scintille. Indispensabile l’intercessione, e il supporto tecnico, dei radioamatori dell’Ari. Colpiti e coinvolti i ragazzi da questo incontro, con le domande preparate tempo fa e poi passate al vaglio della Nasa che le ha successivamente approvate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA