CORONAVIRUS

Covid Roma, via ai tamponi rapidi da medici di famiglia e pediatri: «Test anche nei weekend e festivi»

Venerdì 20 Novembre 2020 di Camilla Mozzetti
Covid Roma, via ai tamponi rapidi da medici di famiglia e pediatri: «Test anche nei weekend e festivi»

L'accordo è stato raggiunto e la Regione Lazio è ora pronta a formalizzare la procedura tramite una delibera di giunta. Partono i tamponi rapidi negli ambulatori dei medici di famiglia ma anche in quelli dei pediatri. Le adesioni finora sottoscritte dai professionisti sono numerosissime mentre i kit per eseguite i test antigenici ai propri pazienti sulla base di presunte infezioni da Sars-Cov-2 sono in via di distribuzione. Nei protocolli che la Regione Lazio ha concordato con le categorie sindacali dei due comparti, quello dei medici di famiglia e dei pediatri, per questi ultimi è prevista anche una terza via per eseguire le analisi diagnostiche.

Natale, nuovo dpcm: tutte le regole, dal cenone (vietato), a parenti, spostamenti e shopping a "fasce"

Le location

Di base, se i professionisti non abbiano gli spazi idonei a eseguire le verifiche nei propri studi ( assenza di doppi ingressi per l'entrata e l'uscita dei pazienti o ad esempio doppie sale di attesa), saranno messi a disposizione delle Asl dei locali alternativi anche all'interno dei 64 drive-in attivi in tutta la Regione. Ma c'è anche dell'altro e riguarda soprattutto i pediatri. L'accordo prevede infatti che i test antigenici rapidi possano essere svolti anche durante i fine settimana e i giorni festivi negli ambulatori di continuità assistenziale - i cosiddetti "Ambufest" - dove proprio i pediatri operano da tempo a turni per non lasciare sguarnito il territorio durante il sabato, la domenica e i festivi (dal Natale al Capodanno, da Pasqua a Ferragosto) erogando così un servizio non solo ai propri mutuati ma alle tante famiglie con figli in età pediatrica che durante il weekend o sotto le feste comandate hanno bisogno di assistenza ma non riescono a contattare il proprio medico.

 

 

Covid Roma, tampone rapido e test da oggi anche in farmacia senza ricetta: risposte in 15 minuti

In questi Ambufest aperti dalle 10 alle 19 che sorgono principalmente in locali messi a disposizione dalle Asl, sarà dunque garantito il servizio dei test antigenici rapidi. In tutta la Regione sono 10: sei si trovano a Roma e coprono tutti i quadranti della città (via Frà Albenzio 10, via Nicolò Forteguerri 4, lungomare Paolo Toscanelli 230, via Lampedusa 23, via Camillo Sabatini, via della Tenuta di Torrenova 138) altri quattro, invece, garantiscono i servizi nel resto del Lazio. Da Rieti (viale Lionello Matteucci 9) a Viterbo (via Enrico Fermi 15) da Frosinone (viale Mazzini) a Colleferro (via degli Esplosivi 9). 

La delibera

Nella delibera della giunta regionale, poi, vengono puntualizzate sia le modalità per eseguire i test, la fornitura dei dispositivi di protezione dai medici da parte delle Asl, che il trattamento economico da corrispondere ai professionisti. Nel caso in cui i medici svolgano i tamponi nei propri ambulatori verranno riconosciuti 18 euro a prestazione, se invece l'attività diagnostica viene svolta in altre sedi messe a disposizione dalle Asl la tariffa sarà di 12 euro. Il pagamento della prestazione è totalmente a carico del Servizio sanitario regionale e dunque  il servizio è gratuito per i cittadini
 

Ultimo aggiornamento: 18:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA