Variante Delta a Roma, da Pietralata al Celio: la mappa dei contagi

Sabato 3 Luglio 2021 di Flaminia Savelli
Variante Delta a Roma, da Pietralata al Celio: la mappa dei contagi

Corre la variante Delta: dal Casilino, al Flaminio alla Cecchignola i casi sono in aumento. La conferma arriva dagli ultimi dati del Seresmi, Servizio Regionale per la sorveglianza delle Malattie infettive della Regione Lazio. Una crescita costante nei diversi quartieri che stanno registrando fino a 152 casi in più di settimana in settimana, come a Casal Boccone. In aumento perciò anche le “zone viola”, quelle ad alta incidenza del virus. Come confermano i dati registrati da aprile, maggio e giugno. È l’ effetto “sorpresa” dell’ultima mutazione del Covid, molto più contagiosa delle altre, che sta circolando dalla Gran Bretagna, dallo scorso maggio anche a Roma. «Ci aspettiamo un aumento di positivi nelle prossime settimane» aveva annunciato Alessio D’Amato, assessore alla Sanità, una volta messa in campo la task force anti variante. Iniziato il tracciamento, dall’ospedale Lazzaro Spallanzani incaricato di sequenziare i test, sono infatti arrivati i risultati che attestano la circolazione della mutazione al 34,9%. Un’impennata rispetto al 3,4% del mese di maggio. «I più colpiti sono gli under 30 - precisa l’assessore D’Amato- che hanno ricevuto una sola dose o nessuna». Esposti dunque al contagio Covid con mutazione. 

Varianti, non solo Alfa e Delta: ecco quelle che preoccupano e perché

LA MAPPA 
Da quanto emerso dallo studio dello Spallanzani, l’incidenza maggiore della Delta è stata registrata nella Asl Roma 3 che comprende il quadrante dal comune di Fiumicino ai municipi X, XI e XII. Con una percentuale del 70% sui nuovi positivi. Nella Asl Roma 1 invece, quella che sostanzialmente copre il centro storico, la prevalenza è della Brasiliana registrata nell’ 80% dei contagiati. Mentre nella Roma 2, tra Centocelle e l’Alessandrino, le due variazioni sono al 50%. Un’altra fotografia, ancor più precisa, arriva dalle singole zone della città.

I QUARTIERI 
L’effetto variante è accertato dunque nei registri del Seresmi. Con una media stimata di 300 nuovi positivi a settimana, secondo l’ultimo aggiornamento (del 1 luglio) i numeri sono in crescita costante in tutti i quartieri rispetto ad aprile e maggio quando la Delta ha iniziato a circolare. Al Casilino oggi sono 702 gli attualmente positivi contro i 605 della prima settimana di aprile e i 678 del 21 maggio: 97 contagiati in più. Un numero che sale ancora a Casal Boccone che, nello stesso periodo di tempo, ha registrato 152 positivi in più passando dai 799 di aprile ai 951 dell’ultimo report. 

Ancora aumenti pure alla Pisana, da 316 a 346 casi, a Pietralata, oggi con 879 positivi al Covid contro 727 dello scorso aprile e gli 858 di maggio. Crescono i numeri anche in centro: al Celio oggi a 158 positivi contro i 128 di due mesi fa. Lo stesso a Trastevere che ha registrato 84 nuovi casi passando da 504 a 584. Così come al Flaminio che è a 604 casi contro i 522 di aprile. Un trend confermato infine alla Cecchignola, a 599 nell’ultimo aggiornamento contro i 511 di aprile, e Testaccio a 450 da 390. 

 

Ultimo aggiornamento: 6 Luglio, 17:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA