Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Elezioni, primi sindaci eletti nella provincia di Roma: attesa per i comuni più grandi. Da Guidonia a Ciampino

A Nemi riconfermato Alberto Bertucci

Lunedì 13 Giugno 2022
Elezioni, primi sindaci eletti nella provincia di Roma: attesa per i comuni più grandi. Da Guidonia a Ciampino

Sono stati eletti i primi sindaci della provincia di Roma. Da Nemi a Ciciliano fino a Camerata Nuova.

A Nemi è stato riconfermato il sindaco uscente: Alberto Bertucci. «Uniti per Nemi sfiora il 75%, a conferma della fiducia della stragrande maggioranza dei cittadini. Ancora una volta è stata riconosciuta la bontà del nostro lavoro, culminato in una campagna elettorale condotta a testa a testa alta, orientata su programmi ed argomenti, nella quale ci siamo fatti scivolare addosso offese e accuse gratuite. I cittadini hanno dimostrato di sostenere fortemente tutto l'operato dell'Amministrazione portato avanti in questi anni. A loro va il mio ringraziamento e l'impegno a proseguire nel percorso di rinnovamento e miglioramento della nostra cittadina». Lo dichiara il riconfermato sindaco di Nemi Alberto Bertucci.

A Camerata Nuova quattro voti sono stati eterminanti per eleggere Settimio Liberati che ha preso 151 voti (48%) contro i 147 di Filippo Vittori. 

A Casape il primo cittadino eletto è Giuliano Colagrossi, scelto dal 54,20% dei voti (226 preferenze). Alessandro Ferranti si è fermato al 31,18% (130 voti).

A Ciciliano il sindaco è stato eletto Massimiliano Calore con 551 voti: era l'unico candidato a correre in un comune di 1.053 elettori.

A Torrita Tiberina l'unica candidata era Rita Colafigli: è stata eletta con 511 voti.

Ancora alle prime battute lo scrutinio di comuni più grandi come Cerveteri, Ciampino, Guidonia, Ardea, Ladispoli e Grottaferrata.

Diretta

GUIDONIA Al momento 7 sezioni su 68 sono state scrutinate. È in vantaggio Mauro Lombardo, il candidato civico, al 33,18%. Insegue a pochissima distanza Alfonso Masini, il candidato del centrodestra (32,90%).

CIAMPINO Ancora nessuna sezione scrutinata nel comune di Roma sud dove si contano 31mila elettori. L'affluenza è stata del 46,30%. Si sfidano la sindaca uscente sostenuta dal centordestra, Daniela Ballico, e la candidata del centrosinistra Emanuela Colella (nelle sue liste compare anche una persona non candidabile per la legge Severino, secondo la commissione Antimafia, ma Colella ha smentito). Corrono anche il civico Alessandro Porchetta e Massimo Grasso, il candidato di Italia Viva. 

CERVETERI A due sezioni su 28 totali scrutinate Elena Gubetti del centrosinistra è in vantaggio (45,10%). Il candidato di centrodestra, Giovanni Moscherini, insegue al 28,46%. Alessio Pascucci, il sindaco uscente, ha terminato il secondo mandato e non poteva ricandidarsi: si è ricandidato nel comune vicino, a Ladispoli. Ma al ballottaggio contro Gubetti potrebbe andare anche Anna Lisa Belardinelli, uscita da FdI e sostenuta da 5 liste civiche. Al momento si attesta al 26,44%.

LADISPOLI Ancora nessuna sezione scrutinata. Qui il sindaco uscente Alessandro Grando (Lega) corre con l'appoggio di tutta la coalizione di centrodestra. Lo sfidano Silvia Marongiu, Pd e M5s, la civica Amelia Graziano Mollica, e l’ex sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci, sostenuto da Europa verde e quattro civiche.

ARDEA Record negativo di affluenza: solo il 40,96% degli elettori è andato a votare. È stata scrutinata solo una sezione su 30. Lucio Zito, candidato M5S appoggiato da Pd e dalla lista Azzurri con ex FI e Dc guida con il 45,54%. Insegue Maurizio Cremonini del centrodestra con il 32,29%.

GROTTAFERRATA Il comune dei Castelli è stato commissariato  dopo che il sindaco Luciano Andreotti era stato sfiduciato. Andreotti si è ricandidato ma secondo i primissimi risultati (una sezione scrutinata su 17) è in testa con il 52,40%  il candidato del centrosinistra Mirko Di Bernardo (Pd, Italia Viva e sei civiche). Andreotti segue con il 23,99% e poi c'è il civico Luigi Spalletta con l'11,24%. Il candidato del centrodestra, Lorenzo Letta, è al 9,85%. 

Ultimo aggiornamento: 19:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA