CORONAVIRUS

Primo giorno di scuola a Roma, genitori "banditi": ecco com'è andata negli istituti che hanno già riaperto

Venerdì 4 Settembre 2020 di Veronica Cursi

Ci siamo. Astuccio, quaderno, mascherina e gel igienizzante sono dentro lo zaino. Per Luca, 6 anni, è il primo giorno di prima elementare. Alle 8.30 nell'istituto americano Aosr sulla Cassia, uno dei primi ad aprire i battenti a Roma dopo lo stop per il Coronavirus, è un via vai di macchine. Il portiere fa cenno alla mamma di fermarsi, misura la temperatura al piccoletto, mentre una maestra bardata a mo' di apicultrice preleva Luca dall'auto stile "Ransom il riscatto". «Go, go», incita qualcuno alla madre che sgommando lascia di fretta il parcheggio per lasciare posto al prossimo alunno. Nessun genitore può entrare a scuola, sbirciare in classe, tenere per mano il proprio bimbo lacrimante, la foto ricordo si fa al volo dal finestrino. I banchi sono singoli, c'è una strana stanza chiamata aula Covid, alcune lezioni si fanno all'aperto seduti in cerchio. La mascherine si indossano per tutto il tempo anche durante l'ora di educazione fisica, ricreazione compresa. È uno strano primo giorno, ma è l'unico che Luca abbia mai vissuto.

Mascherine, la linea del Cts: «In classe vanno bene tutte»

Vasco Rossi e la foto che commuove i social: «Buon primo giorno di scuola»

All'uscita la procedura è sempre la stessa: genitori scaglionati nel parcheggio, termometro e distanze. I bimbi escono con la mascherina incollata al viso, già lurida in tempi record. Con le maestre giusto un cenno da lontano. Mentre le mamme si lanciano sguardi d'intesa (del tipo speriamo che duri) e scappano via. «Per le chiacchiere scrivete in chat», suggerisce qualcuno. Così è cominciato l'anno scolastico nelle scuole internazionali di Roma: dal Marymount all'International school of Rome sulla Camilluccia mentre il St.George's, scuola inglese a La Storta, dopo i casi di contagi tra docenti e studenti, riaprirà lunedì 7 settembre. Ed è solo l'inizio.
 


 

 

Ultimo aggiornamento: 17:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA