CORONAVIRUS

Covid, per il turismo a Roma conto da 2,5 miliardi di euro

Sabato 14 Novembre 2020 di Mauro Evangelisti
Covid, per il turismo a Roma conto da 2,5 miliardi di euro

Due miliardi e mezzo di euro. Si tratta della cifra, gigantesca, che Roma ha perso quest’anno a causa del mancato arrivo dei turisti stranieri. Basterebbe questo per spiegare come l’emergenza Covid abbia attaccato, con violenza, l’economia della città. Il calcolo è contenuto in uno studio di Bankitalia, che ha messo in fila altri numeri. Certo, va sempre ribadito, i numeri più dolorosi sono quelli di chi ha perso la vita, di chi è finito in terapia intensiva, di chi piange la perdita di un proprio caro.

Ma pandemia significa anche hotel che chiudono, serrande che si abbassano, ristoranti che non riaprono, operatori del turismo che non hanno più un lavoro. Secondo Bankitalia a fine settembre «le presenze erano appena l’8 per cento di quelle registrate nel settembre del 2019». Altri flash: nei primi nove mesi del 2021 le presenze negli alberghi di Roma sono scese del 77 per cento e degli stranieri dell’80, «il tasso di occupazione delle strutture alberghiere nei primi nove mesi del 2020 è diminuito al 23 per cento dal 74». Gli annunci degli ultimi giorni, sulla efficacia di alcuni vaccini in fase di sperimentazione, riaccendono la speranza. Ma non aspettiamoci gli effetti già per le vacanze di Pasqua. Rivedremo i turisti, se tutto andrà bene, a metà 2021.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA