Investito da un pullman a piazza Re di Roma, morto un ragazzo di 23 anni mentre attraversava

È la 17esima vittima dall’inizio dell’anno, superato il record negativo del 2019

Investito da un pullman a piazza Re di Roma, morto un uomo
Investito da un pullman a piazza Re di Roma, morto un uomo
di Flaminia Savelli e Giampiero Valenza
Sabato 28 Gennaio 2023, 20:51 - Ultimo agg. 29 Gennaio, 15:53
3 Minuti di Lettura

Ancora una vittima sulle strade di Roma: l’ultimo a perdere la vita è un giovane di 23 anni originario del Kenya travolto da un pullman. A poco più di 24 ore dal tragico incidente di Fonte Nuova in cui hanno perso la vita cinque ragazzi, nella Capitale si conta un’altra vittima. La diciassettesima dall’inizio dell’anno. Superato il record negativo del 2019 quando i decessi furono 16. Ieri sera intorno alle 20 il ragazzo è stato falciato mentre attraversava la strada, non in prossimità delle strisce pedonali, nel punto in cui piazza Re di Roma si unisce a largo Vercelli. 

Incidente Roma, ragazzi morti a Fonte Nuova. «L'auto correva a 100 km orari». Decisive le riprese delle telecamere

I RILIEVI

Il pullman, un Terravision che fa la spola tra Termini e gli aeroporti di Fiumicino e di Ciampino, secondo quanto hanno accertato gli agenti della polizia locale del gruppo Appio incaricati delle indagini, aveva una ventina di passeggeri a bordo.

Sono stati loro ad aver necessariamente dovuto bloccare una parte della piazza per consentire le operazioni di soccorso e poi i rilievi. Sul posto è subito intervenuta un’ambulanza del 118 e quindi, un’automedica. I sanitari, però, non hanno potuto fare nulla se non accertare il decesso della vittima. Presenti anche due volanti della polizia. 

LA RICOSTRUZIONE

Gli agenti della locale hanno avviato subito le indagini: periti e tecnici hanno eseguito i rilievi sul luogo dell’impatto. Secondo una prima ricostruzione, il pedone (probabilmente colto da un malore) stava attraversando la strada lontano dalle strisce, quando il pullman lo ha travolto e ucciso sul colpo. Da una prima indagine esterna, sarebbe stato fatale l’impatto con il mezzo pesante. «Ho sentito una frenata improvvisa - racconta una testimone presente a piazza Re di Roma al momento del drammatico incidente - mi sono voltata e ho visto quell’uomo sbalzato a terra. Sono riuscita a vedere quel poveretto a terra. Non si muoveva, ho capito subito che era già morto». Sul posto si sono subito radunate molte persone e curiosi. Gli agenti della polizia sono stati costretti a chiedere degli ulteriori sacchi neri per occultare il cadavere. Polizia e vigili urbani hanno poi avviato la procedura per il riconoscimento della vittima. 

 

LA VITTIMA

Da quanto accertato fino qui si tratterebbe di un ragazzo di origini keniane di 23 anni. Gli investigatori inoltre hanno accertato che la vittima era a piedi. Ancora: gli agenti hanno ascoltato alcuni testimoni per ricostruire l’esatta dinamica. Inoltre, sono state visionate alcune immagini delle telecamere di videosorveglianza presenti sulla piazza. E’ stato disposto anche il sequestro del mezzo pesante: per accertare eventuali responsabilità del conducente, che ora rischia una denuncia per omicidio stradale, sarà determinante accertare le condizioni tecniche del mezzo pesante. Intanto, proprio il conducente, già ieri in serata, è stato accompagnato e ascoltato a lungo negli uffici del comando della municipale. 

I DATI

Già superate le 15 vittime che si erano registrate nel 2021. Eguagliato gennaio 2019 quando a morire furono altre 16 persone: 11 conducenti 2 passeggeri e 3 pedoni, secondo i dati dell’Istat. La Capitale si conferma dunque città pericolosa sotto il profilo della mobilità: oltre 11 mila incidenti stradali complessivi nel 2022 con 121 morti (104 nel 2020 e 131 nel 2019) e 13.862 feriti (contro i 10.452 nel 2020 e 15.919 nel 2019). 

© RIPRODUZIONE RISERVATA