Segreti napoletani: le pietre rivelatrici di Neapolis

di Andrea Ruberto con Marco Perillo

0
  • 470
Ci troviamo a Spaccanapoli, la lunga ferita che solca il centro della città. Siamo nel cuore di Neapolis, rifondata dei padri greci intorno al IV - V secolo a.C. Una città orientata verso le stelle, ma anche verso il sole, con una grande devozione ad Apollo, Dio del sole e delle arti. Queste strade furono abitate, a partire dal medioevo, da grandi famiglie nobiliari come testimoniano palazzo Filomarino, dove Benedetto Croce ha lasciato la sua preziosa biblioteca, e palazzo Venezia, sede della Serenissima per tanti anni. Ma Napoli è soprattutto la città delle pietre che parlano, in grado di raccontare storie straordinarie. Ne è un esempio la pietra in marmo in Via Benedetto Croce, di recente imbrattata con la figura di un politico a testa in giù. Se osserviamo attentamente scopriremo infatti una piccola scritta in greco che ci rivela antiche storie...
 
Domenica 17 Marzo 2019, 08:55 - Ultimo aggiornamento: 18 Marzo, 07:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP